Amarengo

Articles and news

THE SEMINOLE NEWSPAPER

PROM: VALE IL COSTO, O SOLO UNA PERDITA?

Prom+is+supposedly+an+unmissable+part+of+being+in+high+school%2C+but+is+it+worth+the+price%3F

Serra Sowers

Prom è presumibilmente una parte imperdibile di essere al liceo, ma vale la pena il prezzo?

Sania Shaukat, Editor
27 febbraio 2018/543 Views

A seconda del punto di vista, il ballo può essere visto come un’esperienza unica nella vita o un inutile rito di passaggio americano. Ma vale davvero la pena tutto il trambusto e il clamore – l’angoscia su chi andare con, la pianificazione dei suggerimenti, cosa indossare e quanto spendere?

” Il mio segreto più oscuro del liceo: non sono andato al ballo. Contrariamente alla credenza popolare, sono sopravvissuto. Piuttosto che soffermarsi e rimpiangere la notte dispendiosa, sono orgoglioso di risparmiare denaro e non cadere nella trappola di ballo di fine anno è la migliore notte della mia vita,” ha detto SHS laureato Arige Shaukat.

La stagione del ballo è piena di discussioni studentesche su abiti, date e temi. Ciò di cui meno persone parlano è il prezzo del ballo.

” Ho partecipato ballo di fine anno e a dire la verità, è stato uno spreco di tempo e denaro. Anche se è stato divertente essere in compagnia dei miei amici e tutte le foto alla fine ne valevano la pena, vorrei non essere cresciuto ascoltando e credendo che il ballo fosse questo giorno magico e straordinario”, ha detto il laureato di SHS Duaa Malik.

Prom porta anche il dibattito sul fatto che le ragazze abbiano la fine più difficile dell’accordo quando si tratta di prepararsi e frequentare la danza formale.

“Ho sempre voluto andare al ballo e l’ho fatto il mio primo anno. Ho speso circa 500 dollari in totale sul mio vestito, accessori, trucco e capelli. Ho preso tutto il giorno per essere pronto, mentre la mia data appena preso una doccia e cambiato,” ha detto anziano Mariano Mariano.

Certamente, sembra che le ragazze siano lasciate alle prese con un grande onere finanziario– comprando i loro vestiti e facendosi i capelli, le unghie e il trucco– mentre i ragazzi si limitano a noleggiare uno smoking e comprare dei fiori. Però, data di Mariano, anziano Jandrick Castro sostiene che i ragazzi finiscono ancora per pagare tanto quanto le ragazze. Spiega che c’è una pressione sociale per i ragazzi di acquistare i biglietti della loro data.

“Personalmente lo trovo dannoso per il crescente movimento femminista che predica l’indipendenza e l’autosufficienza delle donne. Per fortuna, ho avuto una data che ha capito il mio obbligo finanziario e pagato per il suo biglietto,” ha detto Castro.

Se le finanze sono una lotta, questo non significa che uno studente non può andare al ballo. Mariano e Castro, entrambi ex membri del Consiglio di classe Junior, consigliano agli studenti di parlare con la signora Kathryn Lind se non hanno risorse per partecipare al ballo, in quanto aiuterà a risolvere qualcosa.

“Penso sicuramente che il ballo valga la pena perché è un’esperienza unica nella vita e rimpiangi solo le scelte che non fai”, ha detto Mariano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.