Amarengo

Articles and news

Testo di e-mail recentemente inviato agli studenti di filosofia

Poiché varie fonti stanno ora segnalando la mia e-mail “transfobica” agli studenti di filosofia del Sussex e gli accademici lo stanno ritwittando, ecco il testo completo.

Caro studente di filosofia

Come alcuni di voi sanno, da maggio di quest’anno scrivo in pubblico di genere e sesso.

Il mio punto di partenza iniziale era una consultazione pubblica del governo, chiedendo le opinioni delle persone sul fatto che la legge attuale (la legge sul riconoscimento di genere) dovesse essere cambiata per rendere un cambiamento legale di sesso puramente una questione di amministrazione (al momento richiede controlli più severi). Sia come privato cittadino che come accademico professionale, ho esercitato il mio diritto civile di esprimere le mie opinioni per iscritto. La mia opinione era, ed è, che questa legge non dovrebbe essere cambiata, ma dovrebbe rimanere così com’è, per ragioni che do nei miei pezzi.

da allora ho allargato il mio interesse si è iscritto per la copertura di questioni quali: se non vi è alcun diritto legale per biologicamente maschio, genitally-intatto trans donne di entrare femminili spazi dove le donne si spogliano e il sonno, tra ostelli e prigioni, e come i fatti strutturale violenza maschile interessa che il problema; come si dovrebbe concretizzare l’attuale aumento senza precedenti la transizione di bambini e adolescenti; se le donne trans dovrebbe competere in sport femminile; cosa significa politicamente per le lesbiche dire che le donne trans sono “lesbiche”, dati i fatti che circondano la misoginia e l’omofobia; e altre questioni complesse sollevate dagli sviluppi contemporanei nella concezione pubblica del genere. Sono anche desideroso di esplorare l’impatto della visione che “le donne trans sono donne” sulle concezioni femministe tradizionali della seconda ondata di sesso e genere, che condivido e desidero difendere. Ora sto scrivendo un libro su questi temi, e appaiono regolarmente nei media per discuterne.

Tutto ciò che ho scritto fino ad oggi è collegato in fondo a questa e-mail, e chiedo che chiunque intenda criticarmi come “transfobico” o “odioso” per aver sollevato queste domande, o avere le opinioni che faccio, legga tutto prima di farlo.

Sono molto felice di rassicurare ogni studente del Sussex, come faccio nella mia scrittura, che le mie convinzioni filosofiche su queste questioni complesse non hanno assolutamente alcuna attinenza con il modo in cui insegno o interagisco con studenti trans o non binari. Come dico nel mio primo pezzo medio, faccio pratica di usare pronomi e nomi preferiti. Non avrei mai discriminare qualsiasi studente per qualsiasi aspetto della loro identità, compreso l’essere trans. Non cercherei mai di convincere nessuno studente trans che le mie opinioni sono giuste (a meno che non indicassero specificamente che erano felici di discutere con me prima). Ho insegnato rispettosamente molti studenti trans oltre 15 anni di insegnamento qui, e non ho mai ricevuto una denuncia sulla transfobia. Non sono transfobico. Sottolineo in diversi punti nella mia scrittura che tutte le persone trans condividono i diritti legali di essere liberi dalla violenza, dalla discriminazione e dal danno. Le mie preoccupazioni sono interamente rivolte alle strutture legali e sociali, e alle loro implicazioni politiche delle leggi proposte e dei cambiamenti sociali per le donne in generale, e non sono motivate da alcuna animosità o odio personale. Chi mi conosce, lo sa.

Sono a conoscenza di studenti di filosofia che si lamentano di me in vari forum online e di lamentele ai miei manager. Questo è il loro / il tuo diritto. La libertà accademica è una parte essenziale di essere un accademico o uno studente in un’Università, anche se essere personalmente molesto o abusivo, o circa, individui (me compreso) non è.

Non mi aspetterei mai che uno studente fosse d’accordo con me per il bene dell’accordo e accolgo con favore il disaccordo costruttivo degli studenti. La filosofia è una disciplina in cui il disaccordo è normalmente tollerato e persino celebrato come produttivo. Se uno studente desidera discutere con calma e costruttivamente queste questioni con me, sono invitati a fissare un appuntamento con me via e-mail (non i miei orari d’ufficio, in quanto questi sono designati per questioni legate all’insegnamento).

auguri
Kathleen

Medio blog pezzi

https://medium.com/@kathleenstock/academic-philosophy-and-the-uk-gender-recognition-act-6179b315b9dd

https://medium.com/@kathleenstock/what-i-believe-about-sex-and-gender-and-what-i-dont-15da1cba88c6

https://medium.com/@kathleenstock/anonymised-responses-from-other-academics-to-my-articles-on-sex-gender-and-philosophy-f1cc0db04554

https://medium.com/@kathleenstock/arguing-about-feminism-and-transgenderism-an-opinionated-guide-for-the-perplexed-eabd8208469

https://medium.com/@kathleenstock/response-to-professor-talia-mae-bettcher-21263ffd87c8

https://medium.com/@kathleenstock/when-bindels-speak-b305625a7521

https://medium.com/@kathleenstock/full-text-of-interview-with-brighton-argus-45a23acfe92e

https://medium.com/@kathleenstock/my-response-to-dr-asia-ferrin-188ad6243219

Trascrizioni di discorsi

https://medium.com/@kathleenstock/notes-for-my-talk-to-a-womans-place-uk-brighton-17th-july-2018-f1b607414119

https://medium.com/@kathleenstock/womens-place-talk-full-text-house-of-lords-oct-10th-2018-b1f3d70c4559

Video del discorso pubblico

Commissionato pezzi di scrittura

https://www.economist.com/open-future/2018/07/06/changing-the-concept-of-woman-will-cause-unintended-harms

https://www.economist.com/open-future/2018/07/12/there-are-fundamental-differences-between-gay-and-trans-identities

https://theconversation.com/why-self-identification-should-not-legally-make-you-a-woman-103372

https://www.thearticle.com/stonewalls-new-definition-of-conversion-therapy-raises-a-few-questions/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.