Amarengo

Articles and news

Susannah Mushatt Jones: Una donna americana la cui vita ha attraversato 3 secoli

Susannah Mushatt Jones, la cui vita ha attraversato tre secoli, è morta all’età di 116 anni e ha passato il titolo di persona più anziana del mondo a una donna italiana di quattro mesi più giovane.

“Miss Susie”, come la chiamavano i suoi 100 nipoti, morì il 12 maggio a New York. Ha lavorato la maggior parte della sua vita come governante live-in e fornitore di assistenza all’infanzia e attribuito la sua longevità a un sacco di sonno e non fumare o bere alcolici. Era nata in Alabama rurale il 6 luglio 1899, figlia di mezzadri e nipote di schiavi.

Emma Morano-Martinuzzi di Verbania, Italia, nata nel nov. 29, 1899, è ora la persona più anziana che vive, secondo i ricercatori di gerontologia.

Con la morte di Susannah Mushatt Jones, l’italiana Emma Morano-mostrata qui sorridente al suo medico-è ritenuta l’ultima persona al mondo con una data di nascita nel 1800. (© Immagini AP)

A livello globale l’aspettativa di vita media alla nascita è 71, secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità. Le persone in Giappone tendono a vivere più a lungo (84) e quelle in Sierra Leone, colpite duramente dall’epidemia di AIDS, più brevi (46).

Molto, molto pochi di noi ce la faranno a perdere l’età di Susie. Il gruppo di ricerca Gerontologia elenca solo circa quattro dozzine di persone sul pianeta che sono 110 o più anziani. Jeanne Calment, una francese morta nel 1997 all’età di 122 anni, detiene il record di tutti i tempi e verificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.