Amarengo

Articles and news

Rifiuto e la ricerca di lavoro

Una delle mie pagine preferite da Che colore è il tuo paracadute descrive come appare la ricerca di lavoro: la parola “No” viene stampata più e più volte riempiendo ogni riga della pagina fino a quando l’ultima parola sull’ultima riga è”Sì.”È una delle pagine più oneste di un libro di carriera che abbia mai visto. Mostro quella pagina ai miei studenti-e poi dico loro che questa particolare pagina è apparsa nella prima edizione del libro nei primi anni 1970. Invia un messaggio che non importa in quale anno sia, non importa quanto sia forte o debole l’economia, non importa quanto ci provi, non importa quanto tu sia qualificato, la risposta a ” Mi assumerai?”è più spesso che no,” No.”

l’articolo continua dopo la pubblicità

Imparare a gestire il rifiuto è una delle competenze più importanti che puoi sviluppare nella tua ricerca di lavoro. Se hai paura del rifiuto, avrai meno probabilità di perseguire opportunità e sei più suscettibile alla depressione e all’ansia. Sviluppare resilienza, grinta e sfruttare al meglio un rifiuto sono lezioni ben apprese. Ecco tre suggerimenti per affrontare il rifiuto.

1. Non chiedere feedback se non vuoi sapere.

Le persone spesso si chiedono se dovrebbero chiedere al datore di lavoro perché non sono stati assunti. Questo può essere difficile: molti datori di lavoro non dare un feedback per motivi legali, o perché credono che la persona sta solo cercando di fare un passo di vendita per il lavoro. Solo cercare un feedback da parte del datore di lavoro se si vuole veramente imparare, e solo se si è disposti a sentire ciò che viene detto.

Il tuo scopo deve essere quello di ascoltare, accettare ciò che viene detto e imparare da esso. Il datore di lavoro dovrebbe parlare più di te. Questo non è il momento di discutere, difendersi, o comunque cercare di conquistare il datore di lavoro, che ha probabilmente già esteso un’offerta a qualcun altro. Rimanere gentile e ringraziare la persona per il feedback. Dopo la conversazione, puoi elaborare ciò che è stato detto, decidere se il consiglio è stato utile o meno, quindi scegliere di agire o meno.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Se è probabile che tu sia sulla difensiva, contestare ciò che viene detto o in altri modi dimostrare che non puoi gestire le critiche, è meglio non chiedere in primo luogo. Sarà solo dimostrare al datore di lavoro perché avevano ragione a non assumerti e si taglierà le possibilità di essere assunto in futuro. I migliori dipendenti sono gli studenti: le persone che sono consapevoli di sé, disposti a sentire le critiche, e poi fare uno sforzo per migliorare.

Se hai ricevuto un feedback utile (anche se è stato difficile sentirlo), invia un’e-mail di ringraziamento al datore di lavoro, indicando come le informazioni ti saranno utili in futuro, come potresti porre rimedio alla situazione e dichiari che speri che ti considereranno in futuro per altre opportunità.

Ho assunto molte persone nel corso degli anni nei miei ruoli e una delle mie cartine di tornasole per riconsiderare un candidato per una futura apertura è come hanno gestito il rifiuto la prima volta. Un candidato ha chiesto un feedback quando non ha ricevuto un’intervista; Ho fatto alcuni suggerimenti per migliorare il suo curriculum. (Era una madre che tornava al lavoro dopo aver cresciuto la sua famiglia e il suo curriculum non era così professionale come avrebbe potuto essere.) Le ho dato diversi suggerimenti e l’ho indirizzata ad alcuni siti online. Pochi mesi dopo ha fatto domanda per un’altra posizione con il suo curriculum appena rivisto, e l’abbiamo intervistata immediatamente.

2. Approfitta di ciò che stai imparando nel processo di ricerca.

Anche se non hai ricevuto feedback da un datore di lavoro, puoi analizzare la tua ricerca finora e identificare perché potresti non aver ricevuto un’offerta? Inizia notando dove la ricerca sembra colpire un vicolo cieco.

Se non stai ricevendo interviste, potrebbe essere il tuo curriculum, lettera di presentazione o applicazione. Chiedi a una parte neutrale esterna di rivedere i tuoi materiali per assicurarti di non perdere nulla. Stai indirizzando il tuo curriculum alla posizione specifica o stai inviando un curriculum generico a tutte le aperture? Fate la vostra ricerca sul datore di lavoro e la posizione, e assicurarsi che il vostro curriculum si concentra su ciò che ogni datore di lavoro ha bisogno.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Molte persone trattano la lettera di presentazione come un ripensamento. E per alcuni datori di lavoro è-sono per lo più interessati al tuo curriculum. Ma per gli altri, in particolare per i lavori in cui le abilità di scrittura sono importanti, la lettera di presentazione è un documento estremamente importante e si dovrebbe spendere tempo crafting esso. Scrivere una lettera di copertura forte è particolarmente essenziale quando si sta passando a un nuovo o diverso campo di carriera. È possibile utilizzare la lettera per spiegare i punti di forza relativi alla nuova posizione e la vostra conoscenza del nuovo campo. Controllare questo post per la transizione a una nuova carriera, e questo per migliorare la vostra lettera di copertura.

Se stai arrivando alla fase di intervista, ma non ricevi l’offerta, considera quanto segue:

  • Sei vestita come si deve? In un’intervista ti vesti per la posizione sopra la posizione che desideri. Indossare un abito che è appropriato per una giornata professionale in ufficio, non casuale Venerdì. Sapere qual è il codice di abbigliamento standard per la tua posizione.
  • Hai fatto i compiti? Hai fatto ricerche in ufficio? Hai letto libri relativi alla posizione (se del caso)? Avete le credenziali adeguate e la formazione—e se non, si può spiegare perché si può fare il lavoro nonostante che? Per esempio, se non si ha la laurea il datore di lavoro vuole, avete abbastanza esperienza pratica nel campo per compensare?
  • Stai trasmettendo interesse ed entusiasmo? Potresti essere stanco della ricerca e stanco di intervistare, ma non puoi dimostrarlo durante l’intervista.
  • Stai seguendo la tua intervista con una nota di ringraziamento o un’e-mail? È possibile utilizzare tale nota per confermare il vostro interesse per la posizione, e compilare tutto ciò che hai dimenticato di dire durante l’intervista.

3. Preparati psicologicamente al rifiuto.

Sappi solo che succederà, e in generale, non è personale, anche se sembra così. Ho assunto un sacco di allenatori nel corso degli anni e ci sono spesso 50 candidati per una posizione. Ciò significa 49 respingimenti. Non sei sicuramente solo, e non sei in minoranza se sei respinto. Imparare ciò che si può, cambiare ciò che si dovrebbe, e poi lasciarlo andare e passare alla prossima occasione. Non sei definito dal tuo rifiuto. Concediti compassione.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Ricorda, anche quella vasta pagina di “No” di che colore è il tuo paracadute si è conclusa con un “Sì.”E questo è tutto ciò che serve. Uno sì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.