Amarengo

Articles and news

Malattie umane associate a radici dei denti anormali

Lo sviluppo dei denti è un processo complicato, caratterizzato da interazioni reciproche tra gli epiteli dentali e il mesenchima. Durante questo processo, gli epiteli dello smalto interno ed esterno formano una guaina a doppio strato, la guaina della radice epiteliale di Hertwig, dopo la formazione della corona. Una stretta associazione è stata suggerita tra questa guaina radice (epiteli) e dentina radice (generato da cellule provenienti dal mesenchima) ; tuttavia, ci sono informazioni limitate sul meccanismo della morfogenesi e dell’allungamento della radice. Inoltre, la maggior parte delle informazioni è stata ottenuta da topi e ratti, e non da esseri umani. Molte malattie genetiche umane sono associate a radici anormali. Come anomalie cromosomiche, la sindrome di Down, causata dalla trisomia 21, è spesso associata a radici corte. Nella sindrome di Turner, che è causata dalla monosomia o dalla parziale assenza del cromosoma X, si osservano caratteristiche multiroot extra nei premolari mandibolari. Nei disturbi monogenici, la sindrome oculo-facio-cardio-dentale (OFCD) è associata a radici estremamente lunghe. BCOR, che codifica il corepressore interagente BCL6, è stato identificato come un gene responsabile, ma il meccanismo preciso di come questa mutazione del gene provoca radici anormali è sconosciuto. Le osservazioni cliniche hanno portato alle seguenti due conclusioni: 1) Le radici dei denti anormali sono accompagnate da corone anormali (dimensioni, forma o struttura). Ciò indica che la formazione della corona e della radice è un processo sequenziale e quest’ultimo è strettamente correlato al primo. 2) L’anomalia multipla della radice è veduta syndromically ma non soltanto come circostanza dentaria. Ciò implica che i regolatori dello sviluppo dei denti sono probabilmente coinvolti nello sviluppo di altri tessuti, come negli arti, negli occhi e nel cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.