Amarengo

Articles and news

Le caratteristiche del ‘Leader intenzionale’

Karen Albritton
Karen Albritton

Pensa alle caratteristiche che le persone spesso attribuiscono ai grandi leader: essere visionari, intelligenti, empatici e appassionati. Ma non è nessuno di quelli. Piuttosto, è intenzionale. Il leader intenzionale. Il leader intenzionale agisce piuttosto che reagisce, anche in risposta. Il leader intenzionale sa come lui / lei produce valore. Il leader intenzionale utilizza decisioni mirate, linguaggio e azioni per far progredire l’organizzazione e i suoi obiettivi individuali.

Attraverso il mio viaggio di leadership-insieme alla ricerca sull’argomento—ho imparato che ci sono diverse pratiche che i leader intenzionali adottano per aiutarli a distinguerli. Qui ci sono alcuni per PR pro di adottare:

1. Sono deliberati su ciò che stanno andando a rappresentare. Non possono dire di aver creato un marchio di leadership, ma hanno certamente stabilito il valore che portano, i risultati che producono e il modo in cui viene trasmesso agli stakeholder. Si può fare questo oggi, anche se non si può avere pensato di esso come la creazione di un marchio di leadership.

Se hai offerto un’abilità o un talento specifico per aiutare a risolvere una sfida più grande o hai spostato la tua organizzazione in avanti, questo è un passo verso la tua proposta di valore distinta come leader.

2. Hanno in programma per come fornire su ciò che essi rappresentano. Come passeranno il loro tempo? Dove concentreranno le loro energie? Quale sviluppo professionale si impegneranno a rafforzare il loro marchio di leadership?

È facile lasciare che le richieste quotidiane da parte di clienti, personale e altre forze esterne dettino le priorità. Certamente ogni leader deve essere reattivo, ma gestiscono il loro tempo in modo che rimangano in pista con piani e priorità. Un leader che conosco inizia ogni giorno con una sessione di pianificazione di 30 minuti, elaborando strategie per il giorno successivo. Un altro iscrive il suo assistente nei suoi obiettivi in modo che possano lavorare insieme per assicurarsi che le richieste esterne al calendario non oscurino le sue priorità.

3. Sono consapevoli di sé. Riconoscono che ogni aspetto del loro comportamento è esaminato per vedere se regge contro il loro marchio di leadership. Quello che dicono, come agiscono, le loro decisioni, anche come appaiono invia segnali ai loro team, clienti e colleghi.

Se sei un leader, si può avere sentito la frase, ‘Si imposta il tempo in ufficio ogni giorno.”Se sei solare e positivo, la tua squadra lo sentirà. Al contrario, se sei visibilmente oppresso o angosciato, aspettati che l’umore filtri anche verso il basso. Può sembrare che tu stia aggiungendo un altro grado di difficoltà al tuo lavoro se non solo devi esibirti ad alto livello, ma devi anche avere un bell’aspetto. Il leader intenzionale accetta questo fatto e lo usa a suo vantaggio.

4. Hanno stabilito le pietre miliari della leadership e non hanno mai smesso di lavorare per raggiungerli. È utile pensare che le pietre miliari della leadership siano diverse dagli obiettivi. I leader hanno molti diversi tipi di obiettivi: finanziario, soddisfazione del cliente,coinvolgimento dei dipendenti, ecc. Le pietre miliari trascendono specifici risultati di business o prestazioni.

Una pietra miliare della leadership rappresenta un modo diverso di essere o il modo in cui gli altri ti percepiscono.

Di seguito sono riportati due esercizi per farti pensare a come diventare un leader più intenzionale, a partire dalla definizione del tuo marchio di leadership. Molte persone pensano al loro marchio personale quando iniziano la loro carriera.

Il prossimo passo è pensare al tuo marchio personale da una prospettiva di leadership—il tuo marchio di leadership.

Quando crei il tuo marchio di leadership, considera questi ingredienti:

In primo luogo, pensa a chi sono i tuoi elettori. È probabile che ci siano più componenti da considerare per il tuo marchio di leadership che per il tuo marchio personale.

Un leader spesso deve considerare gruppi come clienti, investitori, dipendenti, colleghi e altre comunità. Il tuo marchio di leadership dovrebbe essere coerente da un gruppo all’altro.

In secondo luogo, pensa al valore che crei come leader per i tuoi elettori. Probabilmente è diverso dal valore che hai portato all’inizio della tua carriera.

Rifletti sui tempi in cui eccellevi come leader. Quali caratteristiche hanno portato al tuo successo? Perché le persone vengono costantemente da te come leader? Strategia? Prendere decisioni? Coraggio? Creatività?

In terzo luogo, considera quali risultati il tuo valore di leadership ti consente di produrre costantemente. Innovazione? Vince? Profitti? Squadre ad alte prestazioni?

Una volta che hai una comprensione del tuo valore e dei risultati, puoi combinare elementi di questi ingredienti per iniziare a articolare il tuo marchio di leadership.

Forse sei un risolutore di problemi intraprendente che sviluppa strategie che producono risultati o un pensatore creativo che motiva i team a innovare.

Prova su diverse opzioni e toccare colleghi ed ex colleghi per determinare ciò che meglio cattura il vostro marchio di leadership.

Dopo aver definito il tuo marchio di leadership, un altro passo è quello di impostare le pietre miliari per te stesso per raccontare i tuoi progressi come leader. La leadership è un viaggio, proprio come ogni altra fase della tua carriera.

Pensa alle pietre miliari che ti permetteranno di determinare se stai raggiungendo i tuoi obiettivi come leader. Qui ci sono alcuni per spostare la vostra mentalità:

• Realizzare la leadership è un comportamento piuttosto che un titolo di lavoro

• Ottenere invitato a guidare comitati o consigli, sia come volontario o in posizioni retribuite

Come si valuta pietre miliari, prendere in considerazione le persone che possono aiutare lungo il vostro viaggio con feedback e consigli. La leadership può essere isolante, ma non dovrebbe esserlo.

I leader hanno bisogno di sostegno tanto quanto le persone che stanno iniziando la loro carriera. Identifica le persone che ti aiuteranno a rimanere fedele ai tuoi obiettivi di leadership o ad adattarli quando necessario.

Il leader intenzionale. Lui / Lei è chiaro circa il suo marchio. Lui / Lei progetta per come lui / lei vive fino al suo marchio. È consapevole dell’impatto delle parole, delle azioni e del comportamento.

(Le sfide uniche che i leader di PR devono affrontare e come raggiungere ed esercitare una prospettiva di leadership saranno al centro del Workshop sulle strategie di leadership di PR News, il 28 gennaio, al Grand Hyatt, New York City.)

CONTATTO:

Karen Albritton è presidente di Capstrat. Può essere raggiunta a kalbritton @ capstrat.com

Questo articolo è originariamente apparso nel numero del 26 gennaio 2015 di PR News. Per saperne di più subscriber-solo contenuti diventando un abbonato Notizie PR oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.