Amarengo

Articles and news

Katja Novitskova

Il lavoro di Novitskova affronta la complessità e gli eventuali fallimenti della rappresentazione del mondo attraverso narrazioni tecnologicamente guidate. Unendo arte e scienza al livello della natura, Novitskova porta consapevolezza agli strumenti di mediazione e rappresentazione utilizzati per rappresentare questi regni.

Più specificamente, il lavoro di Novitskova si concentra sulla mappatura di territori biologici che non sono più al di fuori, ma piuttosto “dentro” i corpi biologici. I dispositivi tecnologici, come microscopi o scansioni cerebrali, utilizzati per mediare e rappresentare quelle geografie alternative sono in grado di fondere set di dati e biologia, alterando il modo in cui la biologia e la tecnologia si sviluppano. Nella mente di Novitskova ‘ lo sguardo interiore ha in qualche modo sostituito lo sguardo verso il futuro.”Dai vermi parassiti alle macchine robotiche per l’allevamento o l’incubazione, i dispositivi tecnologici non dominano solo il regno biologico interiore, ma anche quello affettivo. Katja s adozione dei swigs bambino come ready mades, trasformandoli in creature dall’aspetto sci-fi-like, è un occhiolino alle nuove tecnologie di affetto e cura, mediata attraverso algoritmi e intelligenza artificiale. In queste opere si rievocano i ricordi dell ‘”alieno” rappresentato dalla fantascienza, così come il ruolo del non-umano in un ipotetico futuro non così lontano.

Nel 2018 la casa editrice Ringier ha pubblicato il suo rapporto annuale con una commissione di Novitskova. Tra il 2017 e il 2018 il suo terzo libro d’artista ‘If Only You Could See What I’ve Seen with Your Eyes’ con Kumu Art Museum e Biennale di Venezia attraverso Sternberg Press e nel 2016 ‘Dawn Mission’ è stato pubblicato con il Kunstverein di Amburgo. Nel 2010 ha pubblicato l’influente libro d’artista the ‘Post Internet Survival Guide’.

Katja Novitskova, nata nel 1984 a Tallinn, Estonia, vive e lavora tra Berlino e Amsterdam. Dal 2013 al 2015 è stata artist in residence presso la Rijksakademie van Beeldende Kunsten di Amsterdam.

Il suo lavoro è stato esposto a livello internazionale in mostre personali e collettive tra cui Migros Museum für Gegenwartskunst, Zürich (2020); Sharjah Art Foundation (2020); Powerlong Museum, Shanghai (2019); Hamburger Bahnhof, Berlino (2019); il 14. Fellbach Triennale (2019); CCA, Tel Aviv (2019); Marta Herford Museum, Herford (2018); Whitechapel Gallery, Londra (2018, solo); Kumu Art Museum, Tallinn (2018, solo), Baltic Triennale, Vilnius (2018); il Padiglione estone alla 57a Biennale di Venezia (2017, solo); The Public Art Fund, New York (2017, solo), Cc Foundation & Art Centre, Shanghai (2017, solo); Schirn Kunsthalle, Frankfurt (2017); The Museum of Contemporary Art Kiasma, Helsinki (2017); Kunsthal Charlottenborg, Copenhagen (2017); K11 Art Foundation, Shanghai (2017) e Greene Naftali, New York (2016, solo). Altre mostre personali e collettive includono Kunstverein ad Amburgo (2016, solo); la 9a Biennale di Berlino per l’arte Contemporanea (2016); Museum Folkwang, Essen (Nam June Paik Award 2016); Yuz Museum, Shanghai (2016); Okayama Art Summit, (2016); The Museum of Modern Art, New York (2015); 13e Biennale de Lyonn (2015/2016); Kunsthalle Lissabon (2015, solo); Astrup Fearnley Museum, Oslo (2014); Fridericianum, Kassel (2013) e il CCS Bard, New York (2012). Ha avuto la sua prima mostra personale al Kraupa-Tuskany Zeidler, Berlino, nel 2012.

il Suo lavoro è nelle collezioni del Museo Nazionale di Oslo, Museum Ludwig, Colonia; Moderna Museet, Stoccolma; Kumu Art Museum, Estonia; Marta Herford, Herford; Sammlung zeitgenössischer Kunst der Bundesrepublik Deutschland, Bonn; Yuz Museum, Shanghai; Aishti Art Foundation, Beirut; Astrup Fearnley Museum, Oslo; Boros Collection, Berlino; CC Foundation, Shanghai; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Ishikawa Foundation, Okayama; K11 Art Foundation, Shanghai; Ringier Collection, Zurigo; Rubell Family Collection, Miami; Sishang Art Museum, Pechino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.