Amarengo

Articles and news

Intervista: Jim McKay

Jim McKay ha realizzato due film indipendenti di New York, Girl Talk (1996) e Our Song (2000), entrambi incentrati sulle ragazze delle scuole superiori a Brooklyn. Ha seguito con due film realizzati per la televisione sugli adulti al lavoro, Everyday People (2004) e Angel Rodriguez (2005). Dopo di che, ha trascorso circa un decennio a lavorare in serie TV di fascia alta. Ora è tornato al lungometraggio a basso budget con En el Séptimo Día (Il settimo giorno), che si concentra su un ristoratore messicano, combattuto tra le esigenze del suo lavoro e l’essere il pilastro della sua squadra Sunset Park futbol, il cui successo dipende dalla possibilità di giocare nella grande partita di domenica (da cui il titolo del film).

Questa intervista ha avuto luogo a giugno 4, 2018, prima dell’annuncio da parte dell’attuale amministrazione della sua politica di immigrazione “tolleranza zero”. Se io e McKay avessimo parlato qualche settimana dopo, la nostra conversazione avrebbe potuto avere un’altra dimensione.

Lavori in televisione da oltre un decennio. Cosa ti ha fatto tornare a Brooklyn per fare un film che è molto in vena dei tuoi primi film? Avevi ancora una casa a Brooklyn?

Non mi sono mai trasferito da nessuna parte. E ho fatto soprattutto lavori televisivi anche qui. Ho viaggiato per alcuni spettacoli, ma soprattutto sono rimasto qui e ho lavorato. Non ho mai vissuto a Los Angeles. La mia intenzione era sempre quella di fare alcuni programmi TV e poi fare un film, e fare alcuni programmi TV e poi fare un film underestimated ho sottovalutato il grado in cui sarei rimasto coinvolto in esso. Ho anche iniziato una famiglia, e non sono un multitasker—non ho cinque sceneggiature su cui sto lavorando contemporaneamente, sono una persona one-idea-at-a-time, e la regia televisiva è estenuante. È assolutamente fisicamente e mentalmente estenuante. Anche se lavori per tre o quattro settimane e hai finito con lo spettacolo, non è che posso andare a casa il giorno dopo e iniziare a lavorare. Vado a casa e non faccio nulla per una settimana e mi rigenero e poi pago le bollette. E rifarei il padre perché non lo faccio da una settimana.

E così il tuo partner ti ha detto che è ora di fare un film?

Sì. Hannah Weyer. Ha co-scritto Angel Rodriguez. È stata la mia sceneggiatrice per molti anni, e poi ha finito per scrivere un romanzo e ha lasciato la cosa del film. Ma ho sempre voluto fare un film che qualcun altro ha pagato e che aveva risorse. Non ho mai necessariamente voluto fare film con attori noti in loro o stelle-non direi di no necessariamente, ma questo non è stato il mio obiettivo. Mi piacerebbe avere i soldi, ma le idee che mi vengono in mente non sono quelle idee in questo mondo. Non sono ” castable.”Ho passato due o tre anni cercando di fare un film in cui l’attore principale fosse una specie di artista noto. E non ce l’ho fatta. Non sono riuscito a trovare la persona che avrebbe portato i soldi per il film, e ho visto altri registi che conosco passare attraverso questo, e semplicemente non voglio passare attraverso quel processo.

Di che tipo di soldi stai parlando?

Abbiamo avuto centinaia di migliaia. Avrei potuto farlo per 4 milioni di dollari, probabilmente. In questo momento se si fa un film dell’unione a New York, è molto difficile farlo per qualcosa sotto i 2 milioni di dollari, e questo lo sta davvero allungando. Quando ho scritto, aveva una connessione nella mia mente con la nostra canzone in quanto era specifico per un quartiere e i personaggi non erano i tuoi contatti quotidiani. Lo stavo pensando come un fratello di quel film in un certo senso. Infatti, all’inizio della nostra canzone dice qualcosa come ” Estate, 1999. Crown Heights, Brooklyn ” e l’ho fatto all’inizio di questo film come un piccolo cenno a questo. Ho cercato di trovare soldi al di fuori per questo film, e credo che le mie aspettative non sono realistiche. Sono stato fuori dalla scena del film per un po’, quindi penso di aver pensato: “Oh, qualcuno vorrà investire qualcosa in questo.”Abbiamo ottenuto un paio di investimenti molto importanti, ma molti sono stati autofinanziati e va bene così. Questo è quello per cui ho risparmiato soldi, negli ultimi 10 anni, quindi sono felice di averlo fatto.

Le persone che stanno cercando di fare soldi facendo film alzano le sopracciglia che è per lo più in spagnolo, che ovviamente il cast sono non attori che agiscono per la prima volta, e che il soggetto è in gran parte senza documenti lavoratori del ristorante a New York City. Penserei: “Wow, è un argomento fantastico.”

È divertente perché Girls Town era quasi completamente autofinanziata e la nostra canzone non era così diversa. Sono stati entrambi girati e modificati per circa $100,000. Erano piccoli film, entrambi venduti e restituiti. Girls Town ha fatto dei soldi in realtà perché eravamo nel posto giusto al momento giusto e abbiamo ottenuto un accordo di colonna sonora che ha portato un sacco di soldi. Ma sulla Nostra canzone, la vendita ha pagato per finirla, farla saltare in aria e rilasciarla, e tutti sono stati rimborsati.

E Kerry Washington ha ottenuto una carriera.

Esatto. Per me, se riavrai indietro i tuoi soldi, questo è un buon investimento. Così ho pensato: “Beh, non perderemo soldi con questo film. Qualcuno dovrebbe andare per esso solo per essere coinvolti con esso.”

Non ho mai visto persone comuni, quella che hai fatto dopo la nostra canzone.

Sia Everyday People che Angel Rodriguez sono film della HBO, ed erano film originali—li ho scritti e diretti. Fu durante il periodo in cui girarono il film di Gus Van Sant Last Days, e anche Maria Full of Grace di Joshua Marston, Real Women Have Curves di Patricia Cardoso e American Splendor di Shari Springer Berman e Robert Pulcini.

E La gente di tutti i giorni ha un ambiente ristorante simile.

È stato lanciato con attori reali, ed è stato sviluppato in una situazione di laboratorio di improvvisazione, che è stata bella. Penso che sia il più forte di tutti e quattro i film. L’ultima volta che l’ho visto, mi è piaciuto molto.

Il cast di En el Séptimo Día non erano attori professionisti. Come li hai trovati?

Siamo andati in strada a Sunset Park per lo più. Eravamo a Jackson Heights un po ‘e siamo andati a East Harlem un po’, ma per la maggior parte, perché si è svolto a Sunset Park, ho pensato di iniziare da lì. Ha una grande comunità messicana, da Puebla in particolare, e il mio obiettivo era quello di avere Pueblans nel cast. Credo che cinque o sei dei nostri ragazzi principali siano di Puebla. Abbiamo avuto piccoli volantini, e abbiamo portato la gente per interviste e chiamate aperte nel corso di circa sei mesi. In un sacco di modi le audizioni erano le prove e un po ‘ di scuola di recitazione troppo. Non avevamo molte prove prima del film. Era così difficile riunire tutti gli attori, perché tutti lavorano a tempo pieno, sei giorni alla settimana. Ho dovuto risparmiare le mie risorse per farli per le riprese reali. Quindi abbiamo avuto una lettura della sceneggiatura circa un mese e mezzo prima di filmare. Allora potremmo aver provato un paio di cose. Con il tempo le audizioni stessi erano finiti, sapevo che mi piaceva quello che tutti stavano facendo e che avevano imparato a prendere la direzione. Dirò una cosa, i film di Panahi sono stati alcuni dei più stimolanti per me.

Penso che il suo nuovo film a Cannes sia il suo migliore.

Oh, fantastico! Sono un suo grande fan, e non conosco abbastanza il lavoro di Kiarostami, ma sono stato attratto dall’estetica di attori non-attori o non-attori noti—la crudezza di questo—e una macchina fotografica molto semplice. Pensavo che avremmo fatto qualcosa del genere. Pensavo che i miei attori sarebbero stati più rigidi e un po ‘ più consapevoli di sé, e ho pensato che sarebbe stato bello. Lo guardavi e dicevi: “Ok, e’ vero?”Ma sinceramente quando abbiamo iniziato a girare, mi sono reso conto che questi ragazzi lo stanno effettivamente facendo e prendono la direzione e stanno colpendo i segni. E hanno fatto scene organiche ed è stato così meraviglioso da vedere, ma mi ha anche buttato fuori un po ‘ perché la sensazione, il tono, del film è in realtà ora diverso, e per questo, in realtà, devono essere ancora migliori. Ora che stanno recitando, hanno avuto modo di agire davvero.

Sei bilingue?

Non lo sono. Posso farla franca con uno spagnolo molto minore.

Quindi hai scritto la sceneggiatura in inglese e poi è stata tradotta?

È stato tradotto e ho avuto un produttore che è dal Messico. Lindsey Cordero, la nostra sceneggiatrice, viene dal Venezuela. Entrambi i nostri vicedirettori sono bilingui, nati in America, ma di origine portoricana e peruviana. I genitori del mio editore sono portoricani e cubani, e lui è fluente e vive a Sunset Park. Avevamo tre persone dalla Spagna: lo scenografo, il maestro degli oggetti di scena e il costumista. Sapevo che, per esempio, per il guardaroba, quella persona deve essere fluente perché useremo molti dei loro vestiti. E lo scenografo, useremo roba dei loro appartamenti o del quartiere, e tutti devono essere in grado di interagire. È interessante a causa delle sfumature-se hai un supervisore di script dal Venezuela ma i tuoi attori sono messicani, ci sono molte differenze.

Ricordo quando Benicio del Toro fu fatto a pezzi quando fece il Che, perché aveva l’accento spagnolo sbagliato.

Ricordo che quando stavamo girando, Narcos era appena entrato, e il protagonista che interpreta un colombiano è un brasiliano che non parlava nemmeno spagnolo. Quindi tutti nella comunità latina lo notano, ma penso che siano così abituati che lo accettano. Non potresti farlo con questo film. Infatti, ogni tanto, qualcuno da El Salvador o Guatemala entrava nelle audizioni, ed era complicato.

Ho avuto un allenatore di recitazione un milione di anni fa di nome Susan Batson, e non credo che lei parla qualsiasi altra lingua, ma aveva studenti provenienti da tutto il mondo. E se avessero avuto una scena difficile e il loro inglese non fosse stato eccezionale, li avrebbe fatti fare le loro scene nella loro lingua. Poi li criticava per 30 minuti. Questo mi ha insegnato che, sì, le parole sono importanti, e ho scritto la sceneggiatura, quindi le parole sono molto importanti per me, ma è liberare in un altro modo guardare una scena e guardare la connessione di qualcuno con qualcuno. Questo è anche il motivo per cui non abbiamo fatto un milione di primi piani e abbiamo cercato di lasciare che le persone fossero nella stessa cornice l’una con l’altra-la stai guardando in un modo diverso. Ho cercato di imparare lo spagnolo un milione di volte nella mia vita e ho una parte del mio cervello che non lo accetta. Ricordo che il mio amico, Tom Gilroy, era in Land and Freedom di Ken Loach, e in quel film c’erano attori da ogni parte d’Europa, e Ken parlava solo inglese. Ho pensato, ok, c’e ‘ un modo per farlo.

Qualcuno degli attori ha il bug di recitazione ora? L’attore protagonista è straordinario, un talento straordinario.

Penso che gli piacerebbe essere in qualcos’altro e sto solo cercando di facilitare, cercando di diffondere la parola. Non c’è un milione di opportunità là fuori, ed è difficile se hai un lavoro. Ma penso che si siano divertiti molto, e il ragazzo che interpreta Elmer, Gilberto, il suo istinto è incredibile e come attore comico è incredibile. E il ragazzo che interpreta Jesús, Abel Perez, è venuto così lontano. Quando l’abbiamo incontrato, stava caricando generi alimentari da un furgone per un negozio di alimentari in cui lavorava, e voleva a malapena parlare con noi. Era preoccupato che il capo avrebbe visto che stava parlando con qualcuno sull’orologio, ma aveva qualcosa lì ed era così bravo. Ha fiducia e abilità. Nella comunità cinematografica e televisiva messicana, potrebbero probabilmente ottenere un sacco di lavoro.

Esattamente. E qui c’è la TV messicana.

Sì, di sicuro.

Questo film è stato cambiato o ritoccato in qualche modo da quando è stato al BAMcinemaFest l’anno scorso?

Un sacco di musica è stata sostituita perché non avevamo eliminato quella musica. La canzone principale del titolo è la stessa, e la scena cruciale del montaggio mattutino ha gli stessi grandi successi per cui abbiamo pagato perché pensavamo che fossero davvero importanti. Tutta la musica della cucina nel ristorante è diversa, ma è lo stesso film esatto.

C’è un grosso problema con l’immigrazione ora, tutta questa cosa “anchor baby”. Quando José, il personaggio centrale, parla di andare in Messico e riportare sua moglie in modo che possa avere il loro bambino qui, mi sono chiesto quanto fossi nervoso che avrebbe reso questo film su una questione politica.

Volevo molto male non ritrarre tutti i personaggi come nobili, longanimi lavoratori sfruttati. Volevo mostrare la gioia nella loro vita. Ma anche uno degli obiettivi principali del film è mostrare questi personaggi a persone che forse non hanno mai parlato con nessuno di questi personaggi e avere una visione delle loro vite, in modo che forse le persone guardino il mondo in un modo diverso e si vedano nei personaggi. José è l’impiegato dei sogni, è un po ‘il direttore del ristorante-ma Jesús non lo è, Jesús è il ragazzo che dice” Fanculo, fanculo il capo.”Questa è una realtà, e volevo assicurarmi che fosse reale. L’idea che qualcuno possa fare qualcosa di “sbagliato” dà ad alcune persone che vogliono condannare le cose qualcosa da condannare—ma dà anche alle persone qualcosa con cui relazionarsi, perché mostra che questo è un essere umano che non è solo perfetto.

Quando abbiamo avuto la lettura con Juan Carlos Ruiz, che interpreta il prete, stavamo parlando del film, e lui dice: “È interessante che tu abbia messo la cosa sul cosiddetto” bambino di ancoraggio ” lì dentro.”Ho detto,” Sì, è un po’…?”E lui disse:” No, è fantastico-è reale, è molto reale.”Ora, è molto peggio politicamente. Sì, questo è un film così piccolo, ma se qualcuno sta per dire, ” Vedi? Ammetti che è quello che fanno le persone! Hanno volutamente dei bambini!”bene, buon per loro! Questo è ciò che la legge consente in questo momento, so che vuoi cambiare quella legge, probabilmente lo farai-e poi riprenderemo il potere e lo cambieremo e speriamo di cambiare tutto. Ma non ho intenzione di negare la realtà-ho pensato che fosse importante. L’altra scena che era difficile era dove stanno prendendo piacere nella storia del ragazzo che è stato inseguito dalla polizia—il venditore di zucchero filato. E si divertono con la storia, e poi finisce dicendo: “Spero che stia bene.”

Ero preoccupato alla proiezione al BAMcinemaFest, perché erano tutti lì con le loro famiglie. Chi si presentera ‘a questa proiezione e li portera’ via da qualche parte?

Sì, mi preoccupo per loro così tanto—non sono sicuro che si preoccupino per se stessi 24 ore al giorno. Ci sono persone che costruiscono una casa proprio accanto a noi negli ultimi tre anni, e ci sono lavoratori provenienti da tutto il mondo che lavorano in tutti i turni diversi, e suonano musica, e raccontano storie tutto il giorno, e ridono. Sinceramente-questo è anche un po ‘ saccarinamente, stupidamente, bianco di me o qualsiasi altra cosa—hanno molta più gioia nella loro vita quotidiana in realtà di me.

Parlami un po ‘ del modo in cui viene girato questo film, in particolare degli esterni e del cinetismo di esso. Che non avrebbe potuto essere fatto se si stesse ancora girando film. En el Séptimo Día mi sembra concepito per la libertà di una macchina fotografica digitale. La nostra canzone e Girls Town avevano così tanto a che fare con quanto splendidamente sono stati girati su pellicola, rispettivamente da Jim Denault e Russell Lee Fine. Quanto ti viene in mente?

Charlie Libin, che è il direttore della fotografia, ha girato un sacco di documentari con Jonathan Demme, e ha gestito la fotocamera su un sacco di funzioni di Demme. Ha un ottimo istinto, ed era molto attratto da questo script. Aveva trascorso molto tempo in Messico, aveva girato fotografie lì. E ” stato un grande abbinamento, e abbiamo parlato di questo nella fase iniziale: ho continuato a dire che non voglio romanticizzare questo, non voglio che sia troppo bello. In tutte le case degli attori e di altre persone della comunità, ci sono cose da casa, ma è anche New York. È stato divertente perché ci sono state un certo numero di volte durante le riprese direi: “L’illuminazione che stiamo facendo proprio lì, stai attento con quello. Non renderlo troppo bello.””Non preoccuparti, non preoccuparti, non preoccuparti.”Ed è diventato uno scherzo. E il motivo per cui dico che è stata una bella collaborazione è perché il film sembra bellissimo.

Lo fa. E non sei mai consapevole che è acceso. Mai.

E lo è a malapena. Aveva un paio di luci e le ha usate bene. Così ha spinto indietro in un ottimo modo e ho spinto in un altro modo, e l’incontro di esso ha portato a qualcosa di veramente, davvero stupendo. E questo potrebbe anche essere venuto un po ‘ dal mio lavoro televisivo perché non sono mai stato un direttore visivo fin dall’inizio. Sono sempre stato un direttore di performance e un regista di parole, e ho sempre avuto grandi DPS con cui stavo lavorando che hanno portato le loro abilità ad esso e mantenuto semplice, ma ha fatto sembrare buono.

La cosa fantastica di questo film è che non è genericamente messicano o anche genericamente New York. La gente non ha mai visto Brooklyn cosi ‘ in un film. Usano gli stessi luoghi di Brooklyn in ogni cazzo di film.

E qualcuno scende per strada e gira l’angolo e tu vai, “È un quartiere diverso, non è dietro quell’angolo.”Abbiamo effettivamente rintracciato dove il vero ristorante era dove viveva, dove stava consegnando, e abbiamo provato negli scatti di guida per non farlo andare su una strada che non sarebbe stata. Un paio di volte l’abbiamo fudged ma

Le persone che hai trovato per strada sono incredibili. Immagino fossero li ‘ quel giorno?

Sì, abbiamo avuto alcuni attori di sottofondo per un paio di scene, ma per la maggior parte, abbiamo lasciato che tutto fosse. Una delle volte in cui José arriva al parco con un’altra consegna, in primo piano dello scatto c’è questo ragazzino cinese con una pistola ad acqua che spara acqua come proprio verso la fotocamera. E sono sicuro che quando stavamo girando ero come, ” Go, get, roll, roll, questo è grande!”Ma non me lo ricordavo finché non avevamo tagliato l’intero film! Così la comunità è diventata parte di esso, e questo è un ottimo modo per sparare se puoi farlo. E puoi farlo solo se sei piccolo.

Allora, cosa stai facendo?

Sono tornato a fare il lavoro TV in modo da poter pagare i miei debiti e le bollette, e ho un paio di piccole idee. Voglio fare un altro film. Non voglio che siano altri 10 anni. Ho visto un paio di film di Hong Sangsoo di recente, e sono stato ispirato proprio dalla storia di come lavora. Anche se questo era un piccolo film, era grande. Abbiamo dovuto programmare, abbiamo avuto 20 persone sul campo di calcio I Mi piacerebbe fare qualcosa di veramente piccolo e intimo.

Il film di Panahi sarebbe qualcosa da guardare perché è un film per auto: vanno dalla città a un posto lontano, ma il paesaggio è davvero importante. È piccolo, ma di dimensioni è un film molto grande.

Non vedo l’ora. Ho sempre pensato, oh, mumblecore, prendi i tuoi amici, spari nel tuo appartamento But Ma non voglio fare tutto quello che tutti si riuniscono per il Ringraziamento e facciamo un film. Ma come fai qualcosa, come fai a fare le cose? Perche ‘ non voglio continuare ad aspettare. Sto invecchiando. Devo fare dei film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.