Amarengo

Articles and news

Il Gruppo Topeka visita il Jeffrey Energy Center di Westar

Sabato 17 novembre 2012, 15 Sierrans ha visitato il Jeffrey Center a nord di St. Marys, Kansas, per una gita sponsorizzata dal Gruppo Topeka e organizzata dal presidente del gruppo Gary Anderson. Hanno partecipato membri del gruppo Topeka e del gruppo Wakarusa. Il leader del team Westar Green Brad Loveless è stato l’ospite della giornata e ha iniziato il tour con una presentazione PowerPoint riguardante la storia dell’impianto, i suoi attuali parametri operativi e i recenti aggiornamenti sul controllo dell’inquinamento che sono stati il risultato di un accordo 2010 con l’EPA. Questo insediamento faceva parte dell’iniziativa di applicazione dell’EPA per controllare le emissioni nocive dalle centrali elettriche a carbone ai sensi dei nuovi requisiti di revisione delle fonti della legge sull’aria pulita. L’accordo, depositato presso la corte federale del Kansas, ha risolto le violazioni dei nuovi requisiti di revisione delle fonti del Clean Air Act presso il Jeffrey Energy Center della società. La totale riduzione combinata delle emissioni di anidride solforosa e ossido di azoto garantita dall’insediamento è di oltre 2 milioni di tonnellate all’anno, una volta installati e implementati tutti i controlli dell’inquinamento richiesti. Parte del tour ha incluso il nuovo centro di controllo delle emissioni, che monitora i controlli delle emissioni ora online e quelli che rimangono in costruzione.

Jeffrey Energy Center è una centrale elettrica a carbone sub-bituminoso situata a sette miglia a nord-ovest di St. Marys, Kansas, ed è di proprietà congiunta di Westar Energy, Topeka, Kansas e Aquila Corp., Kansas City, Missouri. Jeffrey Energy Center è composto da tre unità separate da 720 MW che forniscono una capacità di 2,16 gigawatt. L’unità 1 è entrata in funzione nel 1978, l’unità 2 nel 1980 e l’unità 3 nel 1983. Il centro è stato originariamente progettato per quattro unità generatrici, ma è stato ridimensionato quando la prevista crescita della domanda di energia elettrica non si è materializzata.

Le turbine a vapore e i generatori sono stati importati dalla Germania. La turbina a pressione intermedia dell’unità 2 doveva essere sostituita dalla turbina dell’unità 3 quando l’unità originale fu persa su una nave affondata durante la traversata dell’Oceano Atlantico. A partire da dicembre 2007, Foundation Coal ha spedito circa 220.000.000 di tonnellate di carbone Powder River Basin a Jeffrey Energy Center.

Jeffrey Energy Center brucia il carbone consegnato da circa 11 miglia (18 km) di vagoni del treno del carbone ogni settimana. Il valore di riscaldamento di questo carbone è di circa 8.400 BTU / lb. (19.5 MJ/kg) e a pieno carico Jeffrey Energy Center brucia circa 3.000.000 libbre (1.400 tonnellate) di carbone all’ora. Il carbone viene consegnato al Jeffrey Energy Center da un treno unitario. Un treno unità contiene circa 110 auto, costruito in alluminio per risparmiare peso, ed è lungo circa 1 miglio (1,6 km). Jeffrey Energy Center ha la capacità di generare 1.857 MW di energia elettrica.

Nel 1987, Western Resources Energy (ora Westar Energy) ha costituito una joint venture con il Kansas Department of Wildlife, Parks and Tourism per assistere nella gestione della loro proprietà adiacente alla centrale elettrica. La proprietà che circonda Jeffrey Energy Center, composta da stagni e zone umide, è stata divisa in tre unità di gestione. Queste unità, ora conosciute come Jeffrey Energy Center Wildlife Area, sono state sviluppate per gestire al meglio le risorse, con la caccia e la pesca pubbliche consentite.

Oltre alla presentazione di Brad Loveless, John Bridson, Vice Presidente di Generation, ha fornito ulteriori informazioni sulle operazioni dell’impianto. Questo è stato seguito da un tour dell’interno dell’area di generazione della pianta, e poi un viaggio nell’area delle zone umide.

Di Paul Post, Topeka Gruppo Gite Sedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.