Amarengo

Articles and news

Guida essenziale degli attrezzi per kayak da mare

Nota: nessuna lista di controllo è infallibile. Prima di partire per un’avventura, è importante controllare il tempo, prepararsi per le peggiori condizioni possibili e fare un piano basato sulle abilità personali e/o del tuo gruppo in mente. Pianificare un percorso alternativo in caso di maltempo, infortunio, malattia o tempo di viaggio più lento del previsto. Prima di partire, assicurati che qualcuno a casa conosca il tuo piano: dove stai andando, con chi e quando hai intenzione di tornare. E assicurati di sapere come usare l’attrezzatura che porti.

La seguente lista di controllo è tratta dal miglior kayak da mare AMC nel New England dall’istruttore di kayak da mare certificato ACA Michael Daugherty.

Equipaggiamento personale

Ogni canoista deve essere equipaggiato con questo equipaggiamento, anche quando si pedala con un gruppo.

Barca

Per la maggior parte dei viaggi in kayak da mare nel New England, un kayak da mare da turismo sarebbe più appropriato, ma ci sono altre opzioni che funzionerebbero anche. Non esiste una barca perfetta per tutte le condizioni e le attività, ma alcune barche fanno bene nella maggior parte delle circostanze. Se non hai ancora acquistato il tuo kayak, la varietà di barche può essere travolgente, ma il campo potrebbe essere ristretto da ciò che speri di fare nella tua barca. Prova un paio di kayak e vedere quello che ti piace. Prendi lezioni da un istruttore che ha alcune barche demo diverse da provare. Alcuni negozi offriranno giorni demo o la possibilità di provare le barche prima di acquistarle. Considera il galleggiamento, le dimensioni e la forma di ogni potenziale kayak, che influenzano il modo in cui gestisce e i modi in cui puoi usarlo. Nessuno di questi fattori di design e prestazioni sono equazioni tagliate e asciutte; c’è ancora un po ‘ di arte e mistero su come il design influisce sulla gestione dei kayak, e alcuni sembrano avere una capacità quasi magica di rispondere ai desideri del canoista.

Pagaie

Chiedi a una manciata di kayak di mare su quale pagaia usare e probabilmente avrai una manciata di opinioni diverse, ognuna fiduciosa che la sua scelta sia la migliore. Non importa quale pagaia si utilizza, è solo buono come il vostro colpo, che ha più a che fare con finezza e buona forma di quanto non faccia il tipo di pagaia o la vostra forza. Se possibile, fai una lezione con un buon allenatore prima che un povero colpo in avanti sia così radicato nella tua memoria muscolare che è difficile da cambiare. Scegli un istruttore con pagaie leggere che puoi provare. Come con le barche, è utile provare alcune pagaie diverse prima di acquistare. Le buone pagaie non sono economiche, ma sono soldi ben spesi. Più leggera è la pagaia, più facile è la pagaiata. Alla fine di una lunga giornata, sarai contento di avere una pagaia leggera o di maledirne una pesante ad ogni colpo. Qui ci sono alcune cose da considerare se siete nel mercato per una nuova pagaia:

  • Le pagaie della Groenlandia sono strumenti più tradizionali e semplici con grandi capacità. Il loro uso è aumentato bruscamente e l’efficacia di questi “bastoncini magri” è stata dimostrata in lunghe spedizioni. Molte persone costruiscono o scolpiscono le proprie pagaie della Groenlandia, ma sono disponibili in commercio, tra cui versioni in fibra di carbonio a due pezzi estremamente leggere e galleggianti.

  • Pale in stile europeo, o Euro lame sono più comuni, di solito in un albero a due pezzi che si collega con una ghiera regolabile. La maggior parte delle lame Euro sono progettate per una corsa a basso angolo (la mano superiore traccia vicino all’altezza del torace) o una corsa ad alto angolo (l’albero è quasi verticale mentre passa il pozzetto). Ci sono forti sostenitori di ogni stile. Alcuni credono che la corsa a basso angolo sia più tollerante e sostenibile per lunghi periodi rispetto alla corsa ad alto angolo, che può essere più potente ed efficiente, con conseguente minor movimento laterale della barca.

  • Le lame Euro sono solitamente realizzate in legno, plastica, fibra di vetro o fibra di carbonio. La plastica è spesso la più economica, più pesante e più resistente, mentre la fibra di carbonio è più costosa, più leggera e più facile da rompere. Se si utilizza una pagaia in fibra di carbonio, è una buona idea avere un ricambio in fibra di vetro da utilizzare intorno alle rocce o mentre si praticano salvataggi che mettono stress su una pagaia.

  • Le pale piegate o a manovella sono state sviluppate per prevenire lesioni al polso, ma la migliore difesa contro le lesioni al polso è imparare una buona tecnica sciolta che mantiene i polsi allineati con gli avambracci e le nocche allineate con la parte superiore della lama. Un canoista principiante è meglio servito da una pagaia ad albero dritto e da alcune indicazioni per imparare una buona tecnica.

  • Le pale dell’ala hanno più scoop alle loro lame. Costruito per la corsa o per il fitness, i paddle alari possono aumentare l’efficienza (dal 3% al 5%, dicono gli appassionati di paddle alari) e la velocità nelle mani di un esperto paddler, ma sono meno versatili delle lame più piatte quando si tratta di colpi non in avanti.

  • Alcune persone amano impostare le loro lame ad un angolo l’una dall’altra, chiamato piumaggio, in modo che mentre una lama è in acqua, la lama opposta è affettare attraverso l’aria o vento lateralmente, con la minima resistenza. Alcuni credono che questo sia efficace mentre remano nel vento, ma non ci sono prove a sostegno di questa nozione. Altri preferiscono evitare il movimento di torsione del polso che causa lasciando le lame su un piano uniforme, il che semplifica anche il rinforzo da un lato all’altro. Il consiglio più semplice è quello di andare semplicemente con lame insondate, ma poiché la maggior parte delle pale sono ora in due pezzi con ghiere regolabili, è possibile sperimentare entrambi.

  • La lunghezza ottimale della pagaia dipende dalla larghezza e dall’altezza della tua barca, dal tipo di pagaia che fai e dalla forma della lama. Se la pagaia è troppo lunga o troppo corta, sarà difficile immergere completamente la lama o ruotare il busto. Inoltre, una pagaia più lunga si sentirà goffa quando si tentano vari colpi e potrebbe essere più difficile entrare rapidamente nella posizione di cui hai bisogno. I canoisti di kayak tandem di solito richiedono pagaie più lunghe per raggiungere il raggio più ampio e sono più inclini a utilizzare una corsa a basso angolo. Lo status quo cambia, ma per una pagaia per uso generale, i kayak da turismo in barca con travi da 21 a 24 pollici sono ben serviti da pagaie nella gamma da 205 a 225 centimetri. Idealmente, provare diverse lunghezze mentre osservato da un istruttore, o ottenere montato da un negozio esperto.

  • Le pagaie a volte si rompono o galleggiano, quindi almeno una persona in un gruppo dovrebbe avere una pagaia di riserva a portata di mano sul ponte.

Personal Flotation Device (PFD)

Un giubbotto di salvataggio è un pezzo estremamente importante di attrezzature, e come la pagaia, è uno che le persone tendono a lesinare su. Investire in un giubbotto di salvataggio di tipo III o V approvato dalla Guardia costiera con diversi punti di regolazione che si adatta così bene che ami indossarlo. Quando ti siedi nella tua cabina di guida, la giacca dovrebbe sentirsi comoda. Nell’acqua dovrebbe rimanere senza migrazione verso l’alto. La cosa più importante di un giubbotto di salvataggio è che si indossa. Non sono molto buoni nascosti sotto il ponte bungies. Ogni anno la Guardia Costiera compila statistiche che mostrano che meno del 10 per cento di coloro che sono annegati in incidenti in barca indossavano giubbotti di salvataggio.

Sistemi di traino

Sono necessari rimorchi brevi e rapidi per allontanare qualcuno dal pericolo, mentre possono essere necessari rimorchi più lunghi per aiutare un canoista inabile. Una linea di traino deve essere rapidamente accessibile e distribuito, semplice da staccare, e facile da riporre fuori strada quando non è più necessario. Il più comune tra i paddlers touring sono cinghie di traino: un sacchetto indossato intorno alla vita con una fibbia a sgancio rapido. All’interno del sacchetto è una linea di traino galleggiante allegata, di solito circa 55 piedi, con una clip su un’estremità. Alcuni hanno sia una breve lunghezza e una linea di lunghezza più lunga, ma la maggior parte dei canoisti creazione di un traino rapido “daisy chain” la linea in una lunghezza più breve, che può essere sganciato per consentire la linea di dispiegarsi per tutta la sua lunghezza.

Spray Skirt

Dalle gocce di pagaia alle onde che si infrangono, c’è ampia opportunità per l’acqua di entrare nella cabina di guida. A seconda della barca e di come viene caricata, la semplice bordatura può far cadere il bordo della cabina di guida sotto la superficie. Anche se si capovolge e rotolare, una gonna spray dovrebbe tenere fuori la maggior parte dell’acqua. Se speri di utilizzare la barca nella capacità per cui è stata progettata, indosserai una gonna spray. L’anello di presa nella parte anteriore della gonna, tuttavia, deve essere facilmente raggiungibile per consentire di uscire facilmente dalla barca. Una gonna in nylon più aderente è più facile da rimuovere rispetto a quelle in neoprene, che tendono ad essere più aderenti e più resistenti all’acqua.

Luci

Se c’è qualche possibilità che tu possa essere fuori dopo il tramonto (e c’è sempre questa possibilità) avere luci e razzi a bordo, entrambi in modo da poter vedere ed essere visti. La Guardia Costiera richiede kayakers di avere una luce e tre razzi dopo il tramonto. I fari impermeabili e le luci a LED luminose che si montano sul ponte con una ventosa (più alto è il migliore) sono buone soluzioni. Lo strobo di emergenza che si aggancia al giubbotto di salvataggio potrebbe avere un’impostazione non stroboscopica, ma conservare quelle batterie per un’emergenza. È illegale usare una luce lampeggiante sull’acqua se non per un’emergenza. Il nastro riflettente e il rigging del ponte possono anche migliorare la capacità di altri diportisti di vederti.

Acqua e cibo

Per una gita di un giorno, porta più cibo o snack di quanto pensi di aver bisogno, nel caso in cui sei fuori più a lungo del previsto o se hai bisogno di condividere con qualcuno. I canoisti bruciano molte calorie. Mantenere snack ad alta energia come barrette energetiche o trail mix dove è possibile raggiungerli dalla cabina di guida. Prenditi una breve pausa almeno ogni ora per mangiare e bere bene prima che la mancanza di cibo o acqua diventi un problema. Per l’acqua, la regola empirica è di un gallone a persona al giorno, ma questo varia a seconda del calore, dello sforzo e se farai o meno qualsiasi cottura.

Altri attrezzi personali

Una pompa e una spugna sono utili per svuotare l’acqua dal pozzetto. Un galleggiante a pagaia può trasformare la tua pagaia in un outrigger, rendendo la barca abbastanza stabile da salire a bordo senza ribaltamento-un back-up quando altre tecniche di salvataggio falliscono.

Abbigliamento

Vestito per la temperatura dell’acqua del vostro viaggio, tenendo presente che full immersion in 60 gradi Fahrenheit acqua ci succhia di calore 25 volte più veloce di 60 gradi Fahrenheit aria. Tuttavia, vuoi essere comodo ed evitare il surriscaldamento. Non esiste una soluzione di abbigliamento adatta a tutti, ma ci sono molte opzioni. Quindi? cosa indossare? Se il rischio di immersione è più alto (gare di marea, atterraggi limitati, surf) vestire più caldo e più impermeabile. È meglio essere un po ‘ caldi che non abbastanza caldi. Se le conseguenze di un capovolgimento sono minime (giornata di sole caldo, buone capacità di soccorso, facile atterraggio nelle vicinanze) si potrebbe andare con meno. In caso di dubbio circa l’abbigliamento che si sta andando a indossare kayak, andare a fare una nuotata con esso e vedere come ci si sente. Ogni canoista dovrebbe indossare indumenti per proteggersi dagli elementi presenti al lancio e avere strati appropriati per diverse condizioni ed emergenze imballati nelle proprie barche e facilmente raggiungibili.

Wet Gear

Si tratta di abbigliamento che isola in acqua ma non ti tiene asciutto. Pantaloni e top in neoprene sono disponibili in diversi spessori, di solito da 0,5 a 1,5 millimetri, e si adatta perfettamente senza limitare il movimento. Alcuni hanno fodera in pile, ed è possibile indossare uno strato di base sottile o rash guard sotto.

Le mute Paddlesport-specific sono generalmente un po ‘ più sottili delle mute subacquee, ma a 3 millimetri, più spesse di altri strati di neoprene. Il “contadino John” (o Jane) copre le gambe e il busto, lasciando le braccia nude, e può essere combinato con un top muta (o altro tipo di top).

Una volta imbevuti di acqua salata, il neoprene tende a rimanere umido e può diventare un po ‘ di rango dopo alcuni giorni. Mentre meno costoso di tute asciutte e altri indumenti impermeabili, attrezzi bagnati leggeri è generalmente più appropriato per le temperature dell’aria e dell’acqua negli anni Cinquanta o superiore, e sono meno confortevoli, soprattutto se indossato umido per lunghi periodi.

Una muta potrebbe essere perfetta per brevi sessioni di surf o mentre nuota tra le rocce che potrebbero danneggiare una muta asciutta, ma la maggior parte dei canoisti preferisce la praticità e il comfort dei capispalla impermeabili.

Capispalla

Si tratta di gusci di nylon con alcune varianti, tra cui giacche, pantaloni e completi interi, tutti con diversi livelli di protezione contro l’acqua. Splash usura aiuta a mantenere asciutto fino a quando si prende una nuotata, dal momento che manca polso o collo guarnizioni. L’usura semi-secca ha guarnizioni per evitare che l’acqua entri, ma può usare neoprene al posto del lattice, lasciando quindi un po ‘ d’acqua. L’usura a secco, comprese le tute asciutte, ha lo scopo di mantenerti completamente asciutto.

C’è un’ampia fascia di prezzo, e una vasta gamma di efficacia e comfort, in capispalla. Anche se potresti non usarlo a luglio e agosto nel New England, non c’è niente come una buona tuta asciutta per tenerti asciutto, comodo e-con gli strati appropriati sotto di esso-caldo. Ci sono molte variabili per la progettazione e la costruzione della tuta asciutta, ma la maggior parte sarebbe d’accordo sul fatto che una cerniera in rilievo valga il costo aggiuntivo.

Innerwear

Tieni presente che una tuta asciutta è semplicemente una shell e parte del suo vantaggio è che puoi variare gli strati sottostanti in base alle necessità. In 55 gradi Fahrenheit acqua e aria più calda, si potrebbe indossare molto poco, ma in 45 gradi Fahrenheit acqua e aria, ti indossare di più. Stratificazione sottile a strati medi ti dà flessibilità, e può anche essere indossato sulla terra. Lana merino e sintetici funzionano bene. Non indossare mai cotone. Anche se un abito dovrebbe tenerti asciutto, c’è sempre la possibilità di perdite e sudorazione, entrambe le quali renderanno il cotone un pericolo di ipotermia, anche in estate.

Attrezzi non specifici per paddle

In un’estate del New England, potresti riuscire a cavartela con pantaloncini e t-shirt a patto di evitare il cotone, avere alcuni strati più caldi e uno strato esterno di vento e pioggia. Un cambio secco di vestiti in caso di capovolgimento è un must. Se stai andando abbastanza lontano in mare aperto che cambiarti in vestiti asciutti sarebbe difficile, vesti invece gli attrezzi specifici per bambini.

Attrezzi da sole

  • Oltre all’uso della protezione solare, l’esposizione dannosa al sole può essere ridotta con indumenti a maniche lunghe e alte che bloccano i raggi ultravioletti.

  • Un cappello con visiera può aiutare a bloccare i raggi in testa dai tuoi occhi.

  • Gli occhiali da sole (preferibilmente polarizzati per aiutarti a vedere nell’acqua) diminuiscono l’abbagliamento dalla superficie dell’acqua.

Al di là di attrezzi personali

Se siete in un gruppo, questa classe di attrezzi non può avere bisogno di essere duplicato in ogni barca, ma è ancora essenziale per garantire un canoista solista trasporta questi elementi e che i membri del gruppo sanno chi sta portando cosa.

Navigazione

Un grafico e una bussola e le abilità per usarli sono essenziali prima di partire in acqua. Anche se si conosce bene una zona, se la nebbia rotola in, avrete bisogno di un grafico per trovare un cuscinetto e una bussola per rimanere su una linea retta (Vedi Nebbia). Una bussola della piastra di base è abbastanza versatile per aiutare a trovare i cuscinetti sul grafico e fare riferimento mentre si segue un cuscinetto. Una bussola ponte rende più facile seguire un cuscinetto. Le unità GPS non sostituiscono strumenti e abilità di navigazione non elettronici. Possono essere bello avere, ma le batterie possono esaurirsi e l’elettronica può fallire. Se porti un’unità GPS, fallo oltre a un grafico e una bussola.

Comunicazione

  • Un cellulare

  • Radio VHF (molto alta frequenza)

  • Investire in un contenitore impermeabile o caso per proteggere il vostro telefono cellulare in acqua.

  • (Opzionale) Personal locator beacon (PLB). Con il semplice tocco di un interruttore, un PLB trasmetterà un potente segnale di soccorso personalizzato (5 watt) a 406 MHz, un segnale di soccorso riconosciuto a livello internazionale, a una rete di satelliti monitorati negli Stati Uniti da NOAA e dall’Air Force Rescue Coordination Center (AFRCC). La maggior parte dei PLB trasmette anche le coordinate GPS ai soccorritori entro cinque minuti, guidando i soccorritori a 100 metri dal faro. A differenza di un VHF, un telefono cellulare o un messaggero satellitare, le batterie di un PLB rimangono dormienti fino all’attivazione e dovrebbero trasmettere fino a 24 ore. La maggior parte dei modelli sono impermeabili, hanno uno strobo incorporato e possono essere trasportati sulla spalla al posto di uno strobo. Alcuni modelli hanno capacità di sms pure. Non ci sono costi di abbonamento per l’uso di PLBS.

  • Fischio di emergenza

Altri strumenti per indirizzare i soccorritori alla tua posizione includono:

  • razzi a mano

  • specchi di segnalazione del fumo

  • tintura di mare, stroboscopi e nastro riflettente

  • Un corno di nebbia è utile per aiutare a richiamare l’attenzione su di te nella nebbia e legalmente richiesto, ma usarlo non garantisce che qualcuno ti localizzerà o ti eviterà.

Attrezzi per riparare le persone

  • Un kit di pronto soccorso nel vostro portello giorno dovrebbe avere, come minimo, bende adesive, garza e nastro, crema solare, antidolorifici non prescritti, moleskin, e prescrizione di farmaci personali. Poiché l’ipotermia è facilmente la forma più comune di cura di cui potremmo aver bisogno, i rimedi compresi i vestiti caldi dovrebbero essere rapidamente accessibili. Un storm cag (uno strato esterno simile a un poncho che si adatta ai giubbotti di salvataggio) è un modo rapido per fermare la perdita di calore.

  • Snack, acqua e liquidi caldi sono anche un buon primo passo per il trattamento dell’ipotermia.

  • Portare una stufa e carburante per garantire che, quando fuori l’acqua, si può fare bevande calde e cibo e far bollire l’acqua, se necessario. Tenere diversi accendini conservati in sacchetti asciutti separati, nel caso in cui uno si bagna.

  • Ci sono diversi rifugi di emergenza e sacchetti di esposizione disponibili che possono riscaldare rapidamente una persona refrigerata e anche lavorare come una tregua temporanea dagli elementi per un piccolo gruppo. Una tenda e un sacco a pelo potrebbero essere opzioni semplici. Alcuni capi di abbigliamento di ricambio (oltre al minimo necessario per gli elementi) possono riscaldare qualcuno con indumenti bagnati o inadeguati.

Articoli per riparare le barche

  • Un semplice kit di riparazione può risparmiare un sacco di problemi se la vostra barca viene danneggiata. Nei gruppi, più di un kit di riparazione può essere utile. Portare almeno quanto segue:

  • nastro isolante

  • nastro adesivo (assicurarsi che sia un tipo formulato per aderire mentre bagnato)

  • finestra flessibile lampeggiante o stucco epossidico per coprire rapidamente un buco, anche mentre sei in acqua.

  • per viaggi più lunghi e fori significativi, un kit di riparazione in fibra di vetro, completo di panno epossidico e fibra di vetro in 2 parti (o un kit di riparazione epossidico simile per barche in plastica).

  • una grande borsa di galleggiamento per mantenere una barca galleggiabile quando i compartimenti sono stati compromessi. Per coloro che giocano in rocce, gonfiare in anticipo.

  • strumenti e parti per fissare uno skeg o timone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.