Amarengo

Articles and news

Gesù ha saltato il treno A

Stephen Adly Guirgis
La compagnia teatrale LAByrinth
Donmar Warehouse
(2002)

Questo è un gioco che può essere visto su molti livelli. La sua caratteristica principale è l’incredibile rabbia provata da ognuno dei suoi cinque personaggi. Funziona a un ritmo e un volume tremendi e, alla fine, nonostante molte battute spiritose, potrebbe lasciare molti dei membri del suo pubblico sentirsi svuotati.

Il set, che consiste in una serie di gabbie, imposta bene la scena. Angel Cruz e Lucius Jenkins sono assassini che sono stati messi in detenzione speciale nella prigione di Riker’s Island a New York. Hanno trascorso 23 sono fuori ogni 24 ore nelle loro celle. Il gioco tenta di spiegare le motivazioni dietro le loro azioni e di esplorare il modo in cui la prigione, la loro società e il loro background influenzano i loro atteggiamenti.

Mentre, per molti versi, questo è un dramma carcerario dal naso duro, prende in prestito anche elementi da spettacoli legali come LA Law e Perry Mason e contiene elementi significativi del dibattito teologico. Quest’ultimo elemento, che è forse il più importante, è particolarmente ben sviluppato nella roughhouse di una prigione americana piuttosto che nella più usuale casa di campagna inglese benestante.

Angel Cruz, interpretato da John Ortiz, è finito in prigione per aver sparato al capo di una setta religiosa nel culo. La setta aveva rapito il suo migliore amico e, alla fine, Angel non sapeva altro modo per protestare che prendere la legge nelle sue mani. Sfortunatamente per lui, il predicatore che fa soldi ha subito un attacco di cuore ed è morto. Il difensore nominato dallo stato per protestare contro il suo caso è una giovane donna molto insolita.

Mary Jane Hanrahan, interpretata da Elizabeth Canavan, è un’irlandese-americana cresciuta nel modo più duro. Suo padre aveva simpatie IRA e ha allevato nel suo sostegno per i perdenti. Il suo incontro iniziale con Angel è una partita gergale. Inizialmente, sono forse troppo simili e combattono. Tuttavia, si dedica a salvare Angel. Purtroppo, come ha confessato alla sparatoria, lei è posto in una posizione impossibile. Se lei lo chiama a parlare in Tribunale, a meno che non si falsa perfettamente, allora sarà imprigionato per sempre e lei sarà radiata dall’albo.

In parallelo con i tentativi di difendere le azioni in gran parte innocenti e spiegabili di un portoricano oppresso, è la storia di Lucius, interpretato da Ron Cephas Jones. Questo è un vero assassino. Egli ha ammesso di aver ucciso non meno di otto persone e ci sono sospetti che egli può anche aver ucciso molti di più. Tuttavia, ha catturato la religione in grande stile e ora sembra così ragionevole che è difficile credere che abbia mai commesso un’azione malvagia nella sua vita, nonostante le sue regolari confessioni.

Il drammaturgo, insieme al regista Philip Seymour Hoffman, meglio conosciuto come attore in numerosi film, che ha perforato perfettamente il suo cast, riesce a combinare il dibattito sulla religione e la moralità con il suo dramma legale e la rappresentazione della vita in una prigione incredibilmente spiacevole. Questo non avrebbe potuto essere raggiunto senza eccellenti prestazioni dei tre attori principali, tra cui David Zayas come un ufficiale di correzione particolarmente sadico.

Questo è un altro successo per il programma di importazioni americane di Donmar che ha portato tre giorni di pioggia a Londra un paio di anni fa. È un gioco molto duro, energico e insolito che esplora questioni interessanti e giustifica pienamente la sua importazione, completa di cast, da New York.

Revisore: Philip Fisher

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.