Amarengo

Articles and news

Dinastie egiziane Tardo periodo

Dinastie egiziane Tardo periodo 747 – 30 AC

XX Quinta dinastia 780 – 656 AC
I principi nativi di Kush (Nubia – Sudan moderno) conquistarono un Egitto degenerato e si affermarono come la venticinquesima dinastia. Restaurarono l’Egitto alle sue antiche usanze, ricostruirono vecchi testi, costruirono edifici religiosi a Tebe e rianimarono l’usanza delle sepolture piramidali. Taharka sostenne la resistenza della Palestina contro il re Sennacherib d’Assiria, ma il figlio di Sennacherib, Esarhaddon, sconfisse l’esercito di Taharka. Memphis fu catturata, insieme al suo harem reale. Al ritiro di Esarhaddon dall’Egitto, Taharka tornò dal suo rifugio nell’Alto Egitto e massacrò le guarnigioni assire. Mantenne il controllo sull’Egitto fino a quando non fu sconfitto dal figlio di Esarhaddon, Ashurbanipal, dopo di che fuggì a sud in Nubia, dove morì e fu sepolto in una grande piramide a Nuri.

  • Alara
  • Kashta
  • Piy 747-716
  • Shabako 716-702
  • Shabatka 702-690
  • Taharka 690-664
  • Tantarnani 644-656

Xxvi Dinastia 664-525 BC
Psamtek ho riunito Egitto, liberati da Assiri, e ha iniziato il Saite dinastia. Riformò il governo egiziano e rimosse le ultime vestigia del dominio kushita.
Psamtek e Amose II realizzarono numerosi programmi di costruzione, tra cui uno schema intraprendente di Neko II per collegare il Mar Rosso e il Nilo attraverso il canale. Neko II sconfisse l’esercito di Giosia di Giuda, ma fu poi sconfitto dagli eserciti babilonesi di Nabucodonosor.

  • Neko ho 672-664
  • Psamtek 1 644-610
  • Neko II 610-595
  • Psamtek II 595-589
  • Apries 589-570
  • Amose II 570-526
  • Psamtek III 526-525

ventisettesimo Dinastia 525 – 404 A.C.
Cambise II, re di Persia, conquistò l’Egitto. Ricevette assistenza da Policrate di Samo, un alleato greco dell’Egitto. Fu anche aiutato dagli arabi, che fornirono acqua al suo esercito per attraversare il deserto del Sinai. Cambise vinse la battaglia di Pelusium (525 AC), nel Delta del Nilo, poi catturò Eliopoli e Menfi. Dopo queste sconfitte la resistenza egiziana crollò.

Nel 518 a. C. Dario I visitò l’Egitto, che elencò come un paese ribelle, forse a causa dell’insubordinazione del suo governatore Aryandes che mise a morte.

  • persiani di Egitto
  • Cambise 525-522
  • Dario I 522-486
  • Serse 486-465
  • ArtaxerxesI 465-424
  • Dario II 424-405
  • Artaserse II 405-359

xxviii Dinastia 404 – 399BC
Per quasi un decennio Amyrtacus guidò una ribellione contro i persiani regola. Alla morte di Dario II si dichiarò re e ancora una volta stabilì una monarchia nativa in Egitto. Poco si sa di lui tranne che la sua capitale era a Sais nel Delta e riuscì ad affermare la sua autorità fino a sud fino al vecchio confine egiziano ad Assuan. Era l’unico re della ventottesima dinastia.

  • Amirtaco 404-399

Ventinovesima dinastia 399-380 AC
L’Egitto era ormai libero dal dominio straniero e ci fu un periodo di consolidamento e restauro. Dopo la morte di Neferiti I ci fu una lotta di potere in cui Hakor uscì in cima. Durante il suo governo di quattordici anni, ha svolto una grande quantità di lavori di costruzione. Nel 389 AC, concluse un trattato con Atene contro i persiani e con l’aiuto di mercenari greci respinse diversi attacchi da parte dei persiani.

  • Neferiti I 399-393
  • Hakor 393-380
  • Neferiti II 380

Trentesima dinastia 380-343 AC
Nectanebo I regnò per diciotto anni, e durante questo periodo l’Egitto fu invaso da un esercito di persiani e greci. All’inizio riuscirono a sopraffare gli egiziani, ma Nectanebo lanciò un contrattacco e li sconfisse.
Suo figlio Takos, con l’appoggio di mercenari greci, mosse contro i Persiani nel tentativo di conquistare la Siria. Sfortunatamente, si è reso impopolare quando ha aumentato le tasse per pagare questa avventura.

  • Nectanebo I 380-362
  • Takos 362-360
  • Nectanebo II 360-343

Trenta Prima Dinastia 343 – 332 AC
Artaserse primo tentativo di conquistare l’Egitto, che era stato, indipendente dal 404 A.C., conclusa con un fallimento. Ci riprovò qualche anno dopo e sconfisse Nectanebo II a Pelusium nel delta del Nilo. Le mura delle città egiziane furono distrutte, i suoi templi furono saccheggiati e si diceva che Artaserse avesse ucciso il toro Apis con le sue stesse mani. Dario III fu l’ultimo re dell’Impero persiano.

Secondo Periodo persiano

  • Artaserse III 343-338
  • Chiappe 338-336
  • Dario III 336-332

Alessandro di Macedonia (Alessandro il Grande) 332-323 BC
Nel novembre del 332 A.C. Alessandro entrato in Egitto e la gente lo ha accolto come loro liberatore dai Persiani. A Memphis fece un sacrificio ad Apis, il sacro toro egiziano, e fu incoronato con la tradizionale doppia corona dei faraoni. Fondò la città di Alessandria, vicino al braccio occidentale del Nilo.

Periodo tolemaico 305-30BC

Tolomeo I si distinse come comandante di truppe fidato sotto Alessandro e durante il concilio di Babilonia, che seguì la morte di Alessandro, propose che le province dell’enorme impero fossero divise tra i generali. Divenne governatore dell’Egitto, poi il suo re e assicurò i confini dell’Egitto contro i nemici esterni. Ha conquistato gli Egiziani restaurando i loro templi, che erano stati distrutti dai persiani e fatto doni agli dei egizi, così come alla nobiltà egiziana e sacerdozio. Fondò anche il Museo (Mouseion), un luogo di lavoro comune per studiosi e artisti, e fondò la famosa biblioteca di Alessandria. Tolomeo II costruì il famoso faro sull’isola di Pharos, al largo di Alessandria, che era una delle sette meraviglie del mondo antico. L’ultimo faraone era una donna-la famosa Cleopatra VII Thea Philopator. I suoi tentativi di mantenere l’indipendenza dell’Egitto e rinnovare la sua gloria furono condannati. Tutte le grandi civiltà dell’antico mondo mediterraneo erano ora sottomesse al potere indiscutibile di Roma.

  • Ptolemy I 305-285 (Soter I) General of Alexander
  • Ptolemy II 285-246 (Philadelphus)
  • Ptolemy III 246-221 (Euergetes I)
  • Ptolemy IV 221-205 (Philopator)
  • Ptolemy V 205-180 (Epiphanes)
  • Ptolemy VI 180-145 (Philometor)
  • Ptolemy VII 145 (Neos Philopator)
  • Ptolemy VIII 170-116 (Euergetes II)
  • Ptolemy IX 116-107 (Soter II)
  • Ptolemy X 107-88 (Alexander I)
  • Ptolemy XI 80 (Alexander II)
  • Ptolemy XII 80-51 (Neos Dionysos)
  • Cleopatra VII 51-30 (Philopator)
  • Tolomeo XV 44-30 (Cesarione)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.