Amarengo

Articles and news

Come dimensionare ed esportare le immagini da Lightroom per Facebook e stampare

Una delle caratteristiche più confuse di Adobe Lightroom per molti utenti, è come ottenere i risultati finali dal software, per mostrarli agli amici o per inviare ai clienti. Diverso da altri programmi, c’è solo un modo per “salvare” cosa da Lightroom – che è quello di un’esportazione di immagini. Questo articolo vi guiderà attraverso alcune delle opzioni per aiutarvi a demistificare questa funzione spesso confusa, in modo da poter pubblicare le immagini su Facebook, e farli stampati, il tutto utilizzando le giuste dimensioni.

Lightroom esporta immagini

Il motivo è che Lightroom in realtà non memorizza le tue immagini, non sono realmente all’interno del suo database. Lightroom mantiene semplicemente un elenco di posizioni in cui si trovano le immagini originali, genera le proprie anteprime interne di quelle immagini con cui lavorare e memorizza le modifiche che hai scelto di apportare ai file. Ma fino a questa fase tutto quello che stai vedendo in Lightroom è puramente una visualizzazione, non ci sono ancora immagini finite create.

Per questo, dovrai imparare a usare la funzione di esportazione. Mentre è una delle caratteristiche essenziali di Lightroom, sembra confondere molte persone all’inizio. Parte della confusione deriva certamente dalla grande quantità di opzioni di Lightroom offre quando si tenta di salvare le immagini:

Lightroom esportazione di immagini

Quindi, diamo un’occhiata alle più comuni casi per l’utilizzo della funzionalità di Esportazione per ottenere i migliori risultati:

Esporta un’immagine per Facebook

Ci sono molte discussioni su come un immagine deve essere salvata per Facebook. Mi fido di più delle raccomandazioni di Facebook e ho avuto buone esperienze basandosi su quell’articolo. In genere esporto le immagini alla massima risoluzione che Facebook accetterà, i 2048 pixel menzionati nell’articolo di aiuto.

Quindi, prima di tutto, devi dire a Lightroom dove vogliamo salvare la tua immagine. Lightroom offre molte scelte, una delle quali è quella di salvare la nuova immagine risultante nella stessa cartella dell’originale. Ricorda, fino ad ora solo l’immagine originale esiste da qualche parte sul tuo disco rigido, non sono state apportate modifiche ad esso.

Lightroom esporta immagini

Può essere una buona idea mantenere l’originale e le copie finali nello stesso spazio. Tuttavia, in genere salvo le immagini in una sottocartella all’originale – denominato “Per Facebook”, ad esempio – quindi quando la mia immagine RAW originale si trova in una struttura di cartelle per data “2016/05/06”, salverei le mie immagini di Facebook nella sottocartella “2016/05/06/Per Facebook”.

Lightroom esporta immagini

Un’altra opzione a questo punto che uso regolarmente, è quella di definire una “cartella specifica” per i miei output. Ciò consente di inviare tutte le immagini esportate nella stessa posizione sul disco rigido, ad esempio per mantenere una cartella specifica contenente tutte le immagini che hai caricato su Facebook. Questo funziona anche alla grande per salvare automaticamente i file in un cloud storage online come in una cartella Dropbox sul disco.

Formato file

Più in basso nella schermata di esportazione, è possibile scegliere il formato di file che si desidera rendere l’immagine esportata. Per scopi Internet, si dovrebbe per lo più scegliere JPEG come formato di file desiderato. JPG è un formato compresso che consente una trasmissione più rapida delle immagini, quindi la maggior parte delle piattaforme basate su Internet utilizza questo formato per memorizzare le foto. PSD e TIFF vi permetterà di memorizzare le immagini in dettaglio con una più ampia gamma di colori (16 bit invece di 8 bit). Alcune stampanti (photo labs) accetteranno i file TIF a causa dei dettagli aggiuntivi memorizzati nelle immagini, ma è necessario assicurarsi che la stampante lo faccia prima di provare a inviare file che possono raggiungere più di 100 MB.

Lightroom Esporta 05 Formato file

Con il formato JPEG, devi anche scegliere il livello di qualità. Mentre JPEG cerca di trovare aree di colori simili per ridurre le dimensioni del file, l’impostazione qualità definisce quanto deve essere “diversa” una sezione di colore prima che venga applicata una compressione. Più bassa è la qualità, più artefatti di compressione potresti vedere nell’immagine finale, in cambio di una dimensione del file inferiore. Nella maggior parte dei casi, i valori intorno all ‘ 80-90% non mostreranno modifiche critiche sull’intero 100% e solo in rare occasioni (quando la dimensione del file è molto critica) si dovrebbe scendere al di sotto del 60%.

Profilo colore

Oltre alle impostazioni di formato e qualità, in questa sezione è presente un’altra casella a discesa che mostra il profilo colore da utilizzare. In termini semplici, il profilo colore definisce quanti (e quali) colori possono essere memorizzati con precisione. Più piccolo è un profilo di colore, meno informazioni sul colore contiene, ma anche più piccole saranno anche le dimensioni del file.

Lightroom Export 06 Spazio colore

In generale, sRGB è la scelta migliore per tutte le immagini che devono essere visualizzate su schermi elettronici, dai monitor di computer di grandi dimensioni, agli smartphone, sul tuo sito web o su Facebook. Le altre opzioni (AdobeRGB e ProPhoto RGB) contengono entrambe più informazioni sul colore, che possono essere vantaggiose se si desidera applicare ulteriori modifiche alle immagini in una fase successiva, ad esempio in Photoshop o nell’elaborazione pre-stampa.

Proprio come con la generazione di file TIF o PSD, è necessario utilizzare questi altri spazi colore solo quando si inviano immagini quando si sa in anticipo che il destinatario nella posizione di destinazione può lavorare con loro. La maggior parte dei servizi di stampa online oggi sono disposti ad accettare immagini in formato JPEG e spazio colore sRGB, come questo è ciò che la maggior parte dei consumatori producono con le loro macchine fotografiche.

Dimensionamento delle immagini

La sezione finale che è necessario affrontare prima di esportare le immagini sono le opzioni di ridimensionamento:

Lightroom Export 07 Resize

Per le immagini che si prevede di caricare su Internet – sia esso il tuo blog, su Facebook, o Instagram – probabilmente non si desidera caricare la piena risoluzione di 16 o 24 megapixel che la fotocamera probabilmente spara. Come menzionato nell’articolo di aiuto collegato sopra, Facebook accetta solo fino a 2048 pixel sul lato largo e, se carichi immagini più grandi, verranno automaticamente ridimensionate. Quindi è preferibile salvare il file nella dimensione consigliata, per risparmiare tempo di caricamento.

Con queste impostazioni, è ora possibile esportare l’immagine per la condivisione su Facebook. Ci sono alcune sezioni qui sotto come la nitidezza dell’output (puoi scegliere “Schermo” e “Standard” e confrontare i risultati con una versione senza nitidezza dell’output per vedere la differenza) o aggiungere automaticamente una filigrana alle tue immagini, ma questi sono argomenti per un altro articolo in futuro. Ma basta aspettare un secondo prima di premere il pulsante di esportazione in questo momento, c’è qualcos’altro che dovremmo guardare in un primo momento.

Salva le tue impostazioni come preimpostazione di esportazione in Lightroom

Ora che hai avuto il tempo di capire le impostazioni nella schermata di esportazione e sei arrivato a un risultato di cui sei soddisfatto, vuoi essere in grado di utilizzare le stesse impostazioni in futuro senza dover pensare a farle andare bene per ogni nuova immagine. Questo è il motivo per cui Lightroom consente di salvare queste impostazioni come preimpostazione di esportazione. Basta premere il pulsante “Aggiungi” sotto l’elenco dei preset salvati nella metà sinistra della finestra per aggiungere la tua personale preimpostate, puoi anche ordinarli in Cartelle per diversi scopi:

Lightroom Esportazione 08 Aggiungere Esportare i Preset

una Volta che viene salvato come un Preset di Esportazione, selezionare le stesse impostazioni è semplicemente una questione di un click. Come si può vedere dal prossimo screenshot, ho definito i miei preset di esportazione personali per diversi usi dei social media come il mio blog, Facebook, e Instagram, così come l’utilizzo come un nuovo sfondo del desktop per il mio computer.

Lightroom Esportazione 09 Utilizzare Esportare i Preset

Ritaglio di immagini per il formato desiderato prima dell’Esportazione

Con tutte le impostazioni che abbiamo visto nella prima parte di questo articolo, c’è una parte importante che deve essere fatto prima di entrare schermata di Esportazione: Ritaglio delle immagini quando si desidera utilizzarli in un formato (proporzione) che non corrisponde a un’uscita di una telecamera.

La maggior parte delle fotocamere moderne producono immagini in un 3:2 proporzioni, quindi il lato lungo di un’immagine è 50 per cento più lungo del lato corto – in una fotocamera da 24 megapixel questo si traduce in 6.000 x 4.000 pixel. Tuttavia, tradizionalmente ci sono diversi formati popolari, soprattutto quando si tratta di stampare immagini:

  • Dall’era delle fotocamere di grande formato, il formato 5:4 (o stampe 8×10) è ancora molto popolare in alcune regioni.
  • Le fotocamere di medio formato di solito producevano immagini in 6 x 4,5 (quindi un rapporto 4:3) o in formato quadrato 6×6.
  • Il formato quadrato è stato anche il formato unico di Instagram fino a poco tempo fa.
  • Schermi TV, e un numero crescente di monitor di computer, sono disponibili in 16: 9 standard definito da TV ad alta definizione.

Stampare un’immagine completa in uno di questi diversi formati causerebbe distorsioni, poiché le informazioni sull’immagine dovrebbero essere spremute per adattarsi ai lati più corti. In generale, le stampanti non distorcono l’immagine, ma le tagliano lateralmente. Per evitare un ritaglio casuale in stampa, quello che dovete fare è ritagliare le immagini per adattarsi al formato di output desiderato.

Crea copie virtuali

Suggerimento bonus: Se si desidera mantenere il formato originale per un facile accesso e/o offrire ai clienti diversi formati di stampa, vi consiglio di creare una copia virtuale (scorciatoia da tastiera è: Comando / controllo+’ o fare clic destro sull’immagine e selezionare Crea copia virtuale, vedi screenshot qui sotto) dalla vostra immagine prima di fare il ritaglio. In questo modo, avrai due (o più) versioni delle tue immagini, una in proporzioni originali e altre nel formato ritagliato. All’interno di Lightroom questo richiederà solo una quantità minima di spazio, poiché le copie virtuali non duplicano il file originale ma sono solo un ulteriore set di dati all’interno del database.

Lightroom Export 10 Virtual Copy

Quando si seleziona lo strumento di ritaglio nel modulo di sviluppo di Lightroom, si trova un elenco di preset che coprono le proporzioni più popolari in un menu a discesa. Scegli il formato desiderato dall’elenco o scegli un formato personalizzato se non trovi le proporzioni a cui stai mirando.

Lightroom Export 11 Strumento di ritaglio

Se si seleziona un ritaglio 5×4, verranno visualizzate le guide di ritaglio che evidenziano le parti dell’immagine che rimarranno nel risultato finale e le parti oscurate su entrambi i lati della foto che verranno ritagliate. È ora possibile spostare l’area di ritaglio a proprio piacimento a destra oa sinistra – o trascinare uno degli angoli nel caso in cui si desidera chiudere al soggetto principale un po ‘ di più. Promemoria: Come tutto in Lightroom, questo è un processo non distruttivo, è possibile modificare il raccolto scelto in qualsiasi momento e persino tornare alla dimensione originale.

Lightroom Esportazione 12 5x4 Crop

Per darvi un’idea di come le diverse colture possono avere un impatto di un’immagine, ho creato cinque virtaul copie, oltre al mio originale 3:2 formato immagine, e hanno applicato le cinque più popolari proporzioni come segue:

Lightroom esportazione di immagini in Coltura Confronto

dimensione Immagine impostazioni

una Volta che si è soddisfatti con il vostro raccolto, è possibile tornare alla schermata di Esportazione dal modulo Libreria. Ora diamo un’occhiata di nuovo alla sezione di dimensionamento delle immagini. Come puoi vedere, ora ho scelto di adattare Lightroom all’immagine in un formato di stampa 8 x 10 pollici. Si prega di notare che ho cambiato la misura da “pixel” a “in” nella casella a discesa per questo – se si preferisce il sistema metrico, c’è un’opzione “cm” anche per i centimetri.

Lightroom esporta immagini Stampa

Ho anche impostato la risoluzione a 300 pixel per pollice, che è il requisito tipico per la maggior parte delle stampanti. Con queste impostazioni, Lightroom ora salverà automaticamente l’immagine alle proporzioni e alle dimensioni desiderate del file. Ricordarsi di memorizzare queste impostazioni come un altro preset di esportazione se si è soddisfatti dei risultati, in modo da poter utilizzare le stesse impostazioni per le esportazioni future.

Inoltre, tieni presente che ho modificato le Impostazioni del file in questo caso in TIFF e AdobeRGB con 16 bit, per mostrare le impostazioni che salveranno la maggior parte delle informazioni con il file. Come discusso nella prima parte, questo è consigliato solo se si sa che la stampante può gestire le dimensioni del file di grandi dimensioni risultanti. Se vuoi consegnare file stampabili ai tuoi clienti, ti consiglio di attenersi a JPEG e sRGB, poiché non puoi dire in anticipo quali stampanti utilizzeranno e la maggior parte dei servizi sarà in grado di gestire anche quelle immagini.

Sommario

Spero che questo articolo ti abbia aiutato a capire le basi dell’esportazione di immagini in diversi formati da Lightroom. Nel caso in cui avete domande, sentitevi liberi di lasciare un commento sotto questo articolo o partecipare al gruppo Scuola di fotografia digitale su Facebook dove sono disponibile a rispondere alle domande pure.

lightroom-mastery.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.