Amarengo

Articles and news

Autori

Di Jorge L. Contreras, JD

L ‘ 8 ottobre, società biotech Moderna, Inc. con sede a Cambridge., uno dei principali contendenti nella corsa per sviluppare un vaccino COVID-19, si è impegnato pubblicamente a non far rispettare i suoi brevetti relativi alla COVID-19 contro “quelli che fanno vaccini destinati a combattere la pandemia.”

Ha anche espresso la volontà di concedere in licenza la sua proprietà intellettuale per i vaccini COVID-19 ad altri dopo la pandemia. Nel fare questo impegno, Moderna si riferisce al suo ” obbligo speciale nelle circostanze attuali di utilizzare le nostre risorse per porre fine a questa pandemia il più rapidamente possibile.”

Moderna detiene sette brevetti statunitensi che coprono aspetti di un vaccino candidato basato su mRNA diretto a COVID-19 che è entrato in studi clinici di fase III a luglio. Il mercato potenziale per un vaccino COVID-19 è potenzialmente enorme. Al momento della stesura di questo documento, il governo degli Stati Uniti ha impegnato circa $1.5 miliardi per acquisire 100 milioni di dosi di vaccino Moderna se si dimostra sicuro ed efficace (con un’opzione per 100 milioni in più), e il governo canadese ha accettato di acquistare 20 milioni di dosi per un importo non rivelato.

Nel mercato high-stakes per i vaccini COVID-19, vale la pena considerare l’intera gamma di fattori che potrebbero motivare un’azienda privata a rinunciare a preziosi diritti di proprietà intellettuale per il bene pubblico. Una migliore comprensione di questi fattori potrebbe aiutare i responsabili politici a garantire ulteriori impegni da parte delle imprese che non hanno ancora offerto volontariamente la loro proprietà intellettuale nella lotta contro la pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.