Amarengo

Articles and news

2020 New York Jets Preview: Cornerbacks

Nel 2018, i New York Jets hanno dato a Trumaine Johnson un enorme accordo quinquennale da 7 72,5 milioni. Ultima off-season, i Jets ri-firmato Darryl Roberts a tre anni, deal 18 milioni di accordo per giocare opposto di Johnson. Rapidamente, quasi velocemente come hanno firmato le loro offerte, infortuni e scarso gioco ha assunto il loro tempo a Florham Park. Ora, solo Roberts è su un roster NFL per training camp-e non è con i Jets.

I giorni di overpaying per cornerbacks in free agency sono finiti per i Jets, almeno per 2020. La squadra è fiduciosa nella loro giovane e parvenu cornerback room e nella loro capacità di tenere premuto il forte su 16 giochi nella difesa di Gregg Williams. Quindi, chi ha guadagnato esattamente la fiducia del front office dei Jets per non usare capitali elevati sui nuovi cornerbacks?

2020 New York Jets: Anteprima Cornerback

Gli antipasti: Pierre Desir (CB1), Blessuan Austin (CB2) e Brian Poole (Fessura)

Trovare gemme nascoste è una delle cose più difficili da fare nel calcio. Nella NFL, c’è così tanta attenzione alle migliori prospettive e agli agenti liberi, lasciando poca attenzione ai giocatori meno noti. E per i Jets, hanno un’intera unità cornerback piena di giocatori che cercano di guadagnare il loro mantenimento in campionato.

Il primo è l’ex antipasto degli Indianapolis Colts Pierre Desir. Entrando a far parte di Gang Green con un accordo di un anno, Desir offre un angolo esperto che esce da un anno in calo in 2019. Il prossimo 30enne spera di riconquistare la sua forma da 2018, quando ha finito con un impressionante grado 77.7 da PFF. Avrà bisogno di rimanere in buona salute, ma Desir inizia il campo di addestramento come il favorito per essere l’angolo di confine superiore dei Jets.

Nel frattempo, una competizione imperdibile si svolgerà di fronte a Desir. I Jets hanno più giovani angoli che si sono fatti avanti per iniziare nel 2019 e cercheranno di farlo di nuovo. Eppure secondo anno angolo Blessuan Austin sembra avere il sopravvento. I suoi problemi al ginocchio dal college sembrano essere dietro di lui, come una volta che si è unito alla squadra nella settimana 10, non ha mai guardato indietro. La scelta del sesto round di Rutgers ha iniziato sei partite su sette, con un fumble forzato, sei deviazioni e un promettente voto 71.4 al suo nome. A soli 24 anni, Austin avrà la possibilità di dimostrare che è un’opzione che va avanti all’esterno.

Ultimo ma non meno importante è il cornerback più prezioso dei Jets di una stagione fa in Brian Poole. Tornando su un affare di prova di un anno, il 27enne sembra replicare una stagione 2019 dominante. Finendo come il nono angolo più alto della lega, Poole spera di dimostrare che il suo anno di carriera non è stato un caso. Il trio di partenza dei Jets ha il potenziale per essere un gruppo solido e coerente per il secondario di Gregg Williams. Tuttavia, se le cose vanno di nuovo a sud, i getti hanno più opzioni interne.

I backup: Bryce Hall

Ogni anno nel Draft NFL alcune prospettive si trovano a scivolare a causa di problemi di infortuni. Per Bryce Hall, non fa eccezione. Entrando nella stagione del draft come previsto per il secondo giorno, il suo infortunio alla caviglia lo ha visto cadere al terzo giorno. Tuttavia, i Jets potrebbero aver acquisito il furto del draft nel quinto round.

A 6 ‘1″ e 202lbs, il prodotto Virginia è entrato nella formazione iniziale come matricola e non ha mai guardato indietro. Nel suo primo anno di breakout, Hall ha totalizzato 62 placcaggi, due intercetti, due fumble forzati e una splendida deviazione 21 in soli 13 giochi. Non c’è dubbio per quanto riguarda il talento di Hall. Diventa semplicemente se Hall può rimanere in buona salute.

La bolla: Arthur Maulet, Quincy Wilson, Nate Hairston, Lamar Jackson e Javelin Guidry

Dietro i primi quattro cornerback, i Jets hanno una competizione di cornerback full-fledge piena di ex Colts e rookies. La promettente stagione 2019 di Arthur Maulet, opposta a Austin, lo ha come favorito per un posto nel roster. Dopo aver trascorso del tempo con i New Orleans Saints e Colts, Maulet ha fatto il roster dei Jets fuori dal campo di allenamento la scorsa stagione. In 12 partite (sei partenze), Maulet totalizzò 38 placcaggi, cinque per una perdita e un intercetto sulla sua strada verso un solido grado 65.2.

Si uniscono a Maulet nella battaglia degli ex Colts Quincy Wilson e Nate Hairston. Wilson, 24, entra nella sua quarta stagione fuori dalla Florida. Si è comportato bene nelle sue prime due stagioni prima di cadere a pezzi la scorsa stagione. In definitiva, i Jets hanno scambiato la 211a scelta assoluta per Wilson nella speranza che possa diventare il giocatore che i Colts hanno preso una volta nel secondo round. Per quanto riguarda Hairston, i Jets hanno scambiato per l’ex scelta del quinto turno poco prima dell’inizio della stagione 2019. Hairston ha giocato 11 partite, a partire da sei, anche se i suoi problemi di copertura hanno portato a tempo di gioco incoerente.

Per quanto riguarda i rookies, cominciamo con non-NFL MVP Lamar Jackson. A 6 ‘ 2 ” e 208lbs, il Nebraska Prospect porta dimensioni eccellenti all’esterno. Mentre non ha una grande velocità lunga o una difesa corsa, Jackson si adatta allo stampo di un angolo di confine corposo. Quasi l’esatto opposto di Jackson, Javelin Guidry porta velocità in una piccola cornice. A 5’9″ e 191lbs, Guidry non è una intenzione di contestare il Julio Jones o DeAndre Hopkins della NFL. Data la sua mancanza di abilità con la palla, Guidry offre velocità d’elite su squadre speciali e capacità di affrontare la qualità nello slot. Mentre Jackson può offrire un vantaggio più immediato in difesa, Guidry dovrà trovare la sua strada nella copertura contro i ricevitori NFL più forti. Entrambi hanno la possibilità di fare il roster, anche se la lunghezza di Jackson gli dà un vantaggio nel rendere la squadra.

Ultima parola sull’anteprima di New York Jets 2020: Cornerbacks

Il direttore generale Joe Douglas è stato molto schietto nel portare le persone giuste non solo attraverso l’agenzia libera, ma il progetto. Pierre Desir e Brian Poole sono due giocatori che hanno la possibilità di incassare big next off-season. Ma se Blessuan Austin e Bryce Hall-due cornerbacks giovani e di grande talento possono affermarsi come potenziali soluzioni andando avanti a corner, sarebbe una grande vittoria per la squadra. E i giorni di overpaying per gli angoli di invecchiamento in free agency finalmente volgeranno al termine.

Restate sintonizzati per il prossimo articolo della serie Anteprima 2020 New York Jets con sicurezze!

2020 New York Jets Anteprima Serie: Quarterbacks, Running Back, Wide Receiver, Tight Ends, Interior Offensive Lineman, Offensive Tackles, EDGE Defenders, Interior Defensive Lineman, Linebackers

Foto principale:
Incorpora da Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.